Close
Antichità Giglio

Valutazioni Armadi antichi e Credenze 

Vuoi avere una valutazione gratuita per un armadio antico in tuo possesso? Hai ereditato una credenza antica e vuoi avere una stima sul suo valore di mercato? Antichità Giglio mette a disposizione dei propri clienti l’esperienza e la professionalità per valutare, quotare e stimare oggetti d’arte e mobili antichi come armadi e credenze antiche.
Richiedere una stima di un armadio o di una cedenza è molto facile, veloce e professionale pertanto potete contattarci, compilare il modulo in questa pagina oppure chiamarci direttamente in Galleria o su Whatsapp.

Valutazione Armadi Antichi

Quali sono i criteri più importanti nella stima degli armadi antichi?

La quotazione di un oggetto appartenente alla sfera dell’antiquariato è sempre compito di un professionista antiquario, la cui esperienza è fondamentale nel momento della valutazione per pesare nel più modo più corretto possibile le differenti caratteristiche di un oggetto antico come un armadio. I parametri che vengono presi in considerazione sono molti, tra cui possiamo ricordare il materiale di realizzazione, lo stile e l’epoca, la rarità dell’oggetto, la provenienza, la qualità e ultimo, ma non meno importante, lo stato di conservazione.
Certamente sono molte le variabili che possono influire sul valore dell’armadio antico, esempi sono anche le decorazioni usate, gli intagli e intarsi, applicazioni in bronzo, marmo o ceramica.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Gli armadi antichi, note sulla storia e design

L’armadio nasce come mobile per riporre armi, infatti anche il termine italiano deriva dal latino armarium. Nel Medioevo l’armadio viene usato nelle biblioteche dei conventi per custodire manoscritti ma anche nelle sacrestie per custodire gli arredi sacri. I primi armadi presentavano dimensioni piuttosto ampie ed erano divisi in due corpi. Successivamente le strutture diventarono più snelle soprattutto negli armadi di uso domestico. Fin da subito presentavano decorazioni policrome, intagli o intarsi sugli sportelli, di cui possiamo trovare esempi molto pregiati. Nel corso del XVI secolo gli armadi assunsero strutture tipiche degli edifici architettonici riproducendone i vari elementi come le lesene, le colonne, i timpani, ecc.

Nei secoli successivi gli armadi antichi assunsero strutture più massicce e motivi ornamentali più imponenti e preziosi, come applicazioni in bronzo, intarsi in legni pregiati, forme scolpite, intagli, applicazioni di avori o altri metalli. Nel Settecento presentano linee curve fino al ritorno alle strutture architettoniche tipiche del Neoclassicismo. 

Valutazione Credenze Antiche

Quanto può valere la mia credenza antica?

Questa domanda è sicuramente una da porre a un professionista del settore antiquario come uno degli esperti di Antichità Giglio, che saprà dare una risposta utile all’inserimento del mobile in oggetto sul mercato dell’arte per un’eventuale vendita. La quotazione di una credenza antica può variare in base a caratteristiche oggettive come epoca e stato di conservazione, provenienza, stile, materiali usati e decorazioni ma anche piacevolezza complessiva dell’oggetto e caratteristiche estetiche dei dettagli e degli elementi decorativi.

Le credenze antiche, brevi cenni storici e curiosità

La credenza, oltre ad essere un elemento di arredamento funzionale e utile, ha oggi anche uno scopo decorativo ma non è sempre stato così. Infatti, la credenza (parola che significa “assaggio precauzionale”) nasce con lo scopo di riporre il cibo che doveva essere sottoposto al “credenziere” prima di essere servito in tavola nelle case signorili. Inizialmente la credenza era un tavolino basso collocato accanto alla mensa ma successivamente venne usato per indicare ance quei mobili bassi che servivano per contenere i servizi da tavola o i cibi.
Le prime credenze antiche assumono le forme dei cassoni trecenteschi almeno fino al XV secolo, quando iniziano a presentare caratteristiche autonome e hanno il loro maggior successo.

Le credenze del Cinquecento presentano un’impostazione architettonica con elementi decorativi quali lesene, cornici, pilastri e colonnine. Altri elementi decorativi tipici erano i piedi a zampa di leone e i mascheroni al centro di cassetti e sportelli. La struttura della credenza rimane perlopiù caratterizzata da forme dritte, almeno fino al Settecento, quando vengono introdotte linee più mosse. Con il Neoclassicismo si ritorna però alla struttura lineare e classica della credenza mentre con l’Impero a quella architettonica.

Richiedere uan valutazione per un armadio antico o una credenza d'epoca dai nostri esperti è molto semplice, professionale e veloce, basta seguire il nostro modulo online oppure inviare delle foto e una breve descrizione alla nostra e-mail info@antichitagiglio.it o su Whatsapp al numero 335 63.79.151.

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


944219