Close
Antichità Giglio

Hendrick de Somer detto Enrico Fiammingo, 'San Gerolamo penitente'

COD. 1399
Hendrick de Somer detto Enrico Fiammingo, 'San Gerolamo penitente'

olio su tela

Hendrick de Somer detto Enrico Fiammingo
(Lokeren 1602 - Napoli ? 1655)

San Gerolamo penitente
olio su tela, cm 174x114

Hendrick de Somer, spesso confuso con Hendrick van Somer, è noto come Enrico Fiammingo. Fu uno dei numerosi pittori del nord Europa che, affascinato dall’arte classica, si recò in Italia e vi trascorse gran parte della sua vita e della sua carriera. Fu attivo per lo più a Napoli a partire dal 1624  influenzato dalla pittura di Giuseppe de Ribera, così ci tramanda lo storico dell'arte e pittore italiano Bernardo de' Dominici nelle Vite dei Pittori, Scultori, ed Architetti Napolitani, (1742-1743). Seguendo il maestro, lasciò numerose composizioni religiose e mitologiche ma ebbe anche stretti legami con altri artisti napoletani come Viviano Codazzi e Domenico Gargiulo con i quali spesso collaborò. Ma subì influenze anche da altri maestri napoletani che si affermarono in quegli anni, come Massimo Stanzione e Bernardo Cavallino. Negli anni a seguire la sua pittura volse lo sguardo alle scuole veneziane e bolognesi. Si allontanò, infatti, dal tenebrismo di de Ribera per assecondare il gusto per l'arte romana e bolognese che stava prendendo piede a Napoli. Tra le sue opere note vi sono: la Caritas Romana del 1635 in una collezione privata romana e due versioni di San Girolamo nel deserto, una nelle Gallerie di Trafalgar a Londra del 1651, l'altro nella Galleria Nazionale di Palazzo Barberini a Roma dal 1652. De Somer realizzò molti dipinti del santo, così come il suo maestro de Ribera che aveva reso popolare questo tema. Un’altra opera fondamentale è la pala d'altare del Battesimo di Cristo (Napoli, Santa Maria della Sapienza) del 1641, attribuibile con certezza al de Somer poiché si è conservata la documentazione relativa alla sua commissione. Non ci sono notizie Hendrick de Somer dopo il 1656, lasciando pensare che potrebbe essere stato una delle vittime della peste del 1656 a Napoli.


VENDUTO
GALLERIA DIPINTI ANTICHI

DESIDERI VENDERE DIPINTI o ANTIQUARIATO?
VUOI UNA VALUTAZIONE GRATUITA?
CONTATTACI SENZA IMPEGNO!

Compila il modulo oppure contattaci ai numeri

Cellulare 335 63.79.151WhatsApp335 63.79.151Telefono Galleria 02 29.40.31.46 o tramite email
info@antichitagiglio.it
Acquistiamo in tutta Italia.
Pagamenti Immediati:
Acqustiamo Antiquariato orientale, Mobili e Illuminazione di Design anni 40 - 50 - 60 - 70, Dipinti Antichi, Dipinti del '800 e del '900, Sculture, Bronzi, Argenteria usata, Lampadari, Mobili Antichi, Intere Eredita` e tanto altro…
Sopralluoghi e valutazioni gratuite

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie

Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...

388629