Close
Antichità Giglio

Rara coppia di cassettoni, Lombardia, metà del XVIII secolo

COD. 1412
Rara coppia di cassettoni, Lombardia, metà del XVIII secolo

lastronati in radica di noce

Corpo bombato interamente lastronato in radica e decorato da cartigli con profili a lunghe foglie lanceolate a creare il tipico motivo a “pel de rava”. Il fronte è a tre cassetti senza traversa e uno più piccolo sotto il piano. In uno dei due cassettoni il cassetto sotto il piano cela una cassettiera. Fianchi mossi, piedi terminanti a ricciolo e piano in marmo rosa.


Questa coppia di mobili rispetta una particolare tipologia di cassettoni dalla forma bombata con una rientranza sotto il piano, con intarsi a cartouches e lunghe foglie lanceolate a decorare la superficie lastronata in radica di noce. È una tipologia tipica della migliore ebanisteria lombarda del terzo quarto del Settecento. Secondo gli scritti di Enrico Colle, che commentano un mobile simile conservato presso il Castello Sforzesco di Milano, questi decori sembrano derivare dalle incisioni tedesche per mobili e stucchi di Johann Michael Hoppenhaupt e Franz Xaver Habermann. Queste incisioni erano conosciute dagli ebanisti lombardi, prova ne è il fatto che anche Giuseppe Maggiolini ne era in possesso. Molti ebanisti che lavoravano per la nobiltà milanese si adeguarono a questo nuovo gusto internazionale, basti pensare a nomi come Giuseppe Antonio Castelli detto il Castellino, Giacomo Lecchi, Cesare Ligari. Uno splendido esemplare a cui fare riferimento per questa tipologia di mobili è senza dubbio il cassettone a ribalta con alzata pubblicato proprio da Enrico Colle e conservato in collezione privata. Su questo mobile il decoro a “pel de rava” è replicato sul fronte, sui fianchi, sulla calatoia, sulle ante dell’alzata e persino scolpito sulla cimasa, creando una compagine decorativa di grande eleganza. La curiosa espressione “pel de rava” deriva dal motivo delle sottili foglie lanceolate che creano una sorta di numerose e nervose piccole volute che sembrano assomigliare alla pelle della rapa.

Bibliografia di riferimento:

  1. Alberici, Il mobile lombardo, Milano, 1969, p. 111
  2. G. Palacios, Il tempio del gusto. Il Granducato di Toscana e gli Stati Settentrionali, Milano, 1986, fig. 547
  3. Colle, Il mobile Rococò in Italia, Milano, 2003, pp. 392; 393

 


DISPONIBILE
NUOVI ARRIVI
Cassettone, Ferrara, XVIII secolo
lastronato in noce e radica di noce
Cassettone, Toscana, XVIII secolo
lastronato in radica di tuja
Cassettone, Napoli, fine del XVIII secolo
lastronato in legni diversi
Tavolo da gioco, XVIII secolo
lastronato in radica di noce
Tavolino, fine del XVIII secolo
intarsiato in legni diversi
Toilette, Francia, XVIII secolo
intarsiata in legni diversi
Cassettone a ribalta, Piemonte, XVIII secolo
lastronata in noce e radica di noce
Cassettone lastronato, fine del XVIII secolo
lastronato in palissandro e legni diversi
Cassettone, Lombardia, fine del XVIII secolo
lastronato in noce e radica di noce

DESIDERI VENDERE DIPINTI o ANTIQUARIATO?
VUOI UNA VALUTAZIONE GRATUITA?
CONTATTACI SENZA IMPEGNO

Compila il modulo oppure contattaci ai numeri

Cellulare 335 63.79.151WhatsApp335 63.79.151Telefono Galleria 02 29.40.31.46 o tramite email
info@antichitagiglio.it
Acquistiamo in tutta Italia.
Pagamenti Immediati:
Acquistiamo: Sculture e Dipinti Antichi, Dipinti dell'800 e del '900, Antiquariato orientale, Mobili e Illuminazione di Design dal 1940 al 1970, Mobili D'epoca, Bronzi, Argenteria, Lampadari, Arte Moderna e Contemporanea, Intere Eredità.
Sopralluoghi e valutazioni gratuite

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie

Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...

111460