Close
Antichità Giglio

Monetiere lastronato, Sicilia, fine del XVII/inizi del XVIII secolo

COD. 1151
Monetiere lastronato, Sicilia, fine del XVII/inizi del XVIII secolo

In legno ebanizzato e lastronato

Il mobile a doppio corpo presenta la parte superiore a quattro cassetti per parte, ciascuno suddiviso in doppi pannelli profilati in listelli in legno ebanizzato e decorati a guillochè. Al centro della doppia fila di cassetti, è presente una raffinata struttura architettonica a fronte di tempio con colonne e timpani. Una parte di essa si apre come anta su un vano a nove piccoli cassetti in legno ebanizzato. Parte inferiore con cintura diritta poggiante su quattro gambe frontali con dado di raccordo molto pronunciato e fusto troncopiramidale. Piano di base in legno ebanizzato e piedi a pilastro sagomato. 
Dimensioni: cm 190x165x54.

Questo mobile di forte impostazione architettonica rappresenta in modo eccellente le opere di grande ebainisteria barocca. La magnificenza degli armadi seicenteschi veniva spesso manifestata con le laccature e ulteriormente enfatizzata con il supporto di un pigmento rosso o la foglia d'oro in modo tale da simluare la più preziosa ambra. Questa tecnica veniva usata in particolare dagli ebanisti francesi, tedeschi e fiamminghi. Questo decoro arrivò anche nel sud d'Italia, a Napoli e in Sicilia. E' proprio a Napoli che si registrano i primi esemplari a partire dal 1646. Grande artsita del tempo fu Giacomo Amato, un ebanista siciliano che visse e lavorò a Roma nella seconda metà del XVIII secolo. Uno stipo con parte superiore molto simile al presente mobile è stato venduto nelle sale londinesi di Sotheby's nel novembre del 2011.
VENDUTO
MOBILI ANTICHI
Coppia di consoles, Emilia, XVIII secolo
lastronate in radica di noce
Comodino, Bologna, fine del XVIII secolo
lastronato in legni diversi
Tavolino da gioco, Emilia, XVIII secolo
lastronato e intarsiato in legni diversi
Cassettone, Ferrara, XVIII secolo
lastronato in noce e radica di noce
Cassettone, Toscana, XVIII secolo
lastronato in radica di tuja
Cassettone, Napoli, fine del XVIII secolo
lastronato in legni diversi

Desideri vendere dipinti o antiquariato?
Vuoi una valutazione gratuita?
Acquistiamo da privati.
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci ai numeri

Cellulare 335 63.79.151WhatsApp335 63.79.151Telefono Galleria 02 29.40.31.46 o tramite email
info@antichitagiglio.it
Acquistiamo in tutta Italia.
Pagamenti Immediati:
Acquistiamo: Sculture e Dipinti Antichi, Dipinti dell'800 e del '900, Antiquariato orientale, Mobili e Illuminazione di Design dal 1940 al 1970, Mobili D'epoca, Bronzi, Argenteria, Lampadari, Arte Moderna e Contemporanea, Intere Eredità.
Sopralluoghi e valutazioni gratuite

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie

Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...
Choose File...

881136