Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Emilio Longoni

(Barlassina, 9 luglio 1859 – Milano, 29 novembre 1932)

Nacque a Barlassina, provincia di Milano, nel 1859, Emilio Longonipittore italiano, in una numerosa e povera famiglia da genitori operai e garibaldini. Fin da giovane, Emilio mostrò la sua attitudine artistica. Terminata la scuola dell’obbligo Emilio Longoni partì per Milano per divenire garzone ed ebbe così occasione di formarsi presso l’Accademia di Brera, dal 1875 al 1878, dove ottenne diversi riconoscimenti.

dipinti di Emilio Longoni più famosi del periodo furono Interno di una stalla e Paesaggio.

L’incontro decisivo che segna l’inizio della carriera artistica di Emilio Longoni iniziò dopo un soggiorno a Napoli, con l’incontro di Giovanni SegantiniAlberto e Vittore Grubicy nel 1882. Gli fu proposto di presentare le sue tele firmate da Segantini, per una consuetudine di mercato, ma egli si rifiutò.

Quattro anni dopo Emilio riuscì a prendere in affitto uno studio dove iniziò a dipingere, per lo più ritratti e nature morte, ricordiamo Cocomeri e poponi, per committenti borghesi.

La sua consacrazione alla corrente pittorica divisionista avvenne nel 1891 con la partecipazione alla Prima Triennale di Brera, dove il suo virtuosismo con il pastello viene accolto favorevolmente dalla critica. Sette anni dopo rimase coinvolto nelle sommosse milanesi fu sottoposto alla censura della polizia a causa dei soggetti politici e sociali delle sue opere, fra queste opere ricordiamo Chiusi fuori da scuola.

Fra il 1900 ed il 1932 prese parte a varie esposizioni, nazionali ed estere, divenne buddista ed iniziò ad isolarsi sempre di più, lavorando ai suoi quadri in diretto contatto con la natura specialmente in montagna, ricordiamo Trasparenze alpine, nel Massiccio del Bernina. Queste escursioni montanare terminarono dopo la prima guerra mondiale, quando a causa dell’età si vide costretto a rinunciarvi.

Iniziò a condurre una vita privata più riservata, le esposizioni si fecero più rare. Si sposò nel 1928 con la sua compagna Fiorenza de Gaspari e morì a Milano nel 1932.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


428373