Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Vincenzo Campi

(Cremona, 1536 – 3 ottobre 1591)

Vincenzo Campi è stato un pittore, architetto, incisore, illustratore italiano, nato a Cremona. Era figlio d’arte. Il padre Galeazzo pittore era stato discepolo di Boccaccio Boccaccino e pittori erano anche i fratelli Giulio e Antonio. È allievo dei fratelli Giulio e Antonio Campi e agli inizi della sua carriera Vincenzo dipinge opere sacre, in particolare pale d’altare.

Vincenzo Campi è precursore della Natura Morta e le sue opere hanno avuto un certo successo perché legate al senso naturalistico della pittura bolognese. La sua carriera artistica si è svolta soprattutto nella città natia anche se ha prodotto opere a Milano, Pavia e Busseto.

Il primo lavoro documentato è la decorazione del Duomo di Cremona. Ha poi preparato il Cristo inchiodato alla croce della Certosa di Pavia, dove Vincenzo Campi ha dato prova della sua straordinaria arte, capace di trasmettere le sensazioni della passione dei fedeli alla preghiera e alla meditazione.

La sua opera più importante nasce tra il 1586 e il 1589 a Milano, in collaborazione con il fratello Antonio ed è la cupola della chiesa di St. Paul Converso e sempre in questo periodo dipinse la splendida San Matteo di Pavia, a detta dei critici un’anteprima della pittura del Caravaggio.

Le sue opere più famose sono di personaggi penosi come Il Mangiaricotta, un quadro che impressiona molto Pier Paolo Pasolini, dove rozzi villani, in un’osteria, mangiano con ingordigia e mostrano la bocca aperta piena di cibo, i Pollivendoli, i Pescivendoli, la Fruttivendola, la Cucina di Brera e il San Martino detto anche il Trasloco,  dove il Sacro viene trattato con molta ironia, il santo si leva il mantello per donarlo ad un indigente.

Opere queste recuperate a vent’anni dalla sua morte, conservate ancora nella sua casa perché non vendute. Oltre a questi ci sono un nucleo di dipinti inediti, recentemente individuati e quindi poco conosciuti che riguardano e ci presentano la religiosità del pittore, alcuni dei quali molto sorprendenti.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


322282