Close
Antichità Giglio
Sirani Elisabetta

(Bologna 1638 - 1665)

Elisabetta Sirani è stata una nota pittrice del 600. Figlia di Giovanni Andrea Sirani, a sua volta pittore e grande allievo di Guido Reni, Elisabetta apprende nella bottega paterna i primi rudimenti dell'arte pittorica.

Molto presto la tecnica pittorica di Sirani Elisabetta si affina e ottiene i primi incarichi grazie ad una padronanza pittorica eccellente. Infatti, solo ventenne, nel 1658 dipinse per la chiesa di San Girolamo alla Certosa a Bologna il Battesimo. Elisabetta Sirani diventa una delle figure artistiche più innovative del panorama bolognese dell'epoca secentesca, anche grazie ai titoli che consegue per il suo indubutabile talento. Tra i titoli più illustri che ottiene ancora giovane c'è anche quello di Professoressa dell'Accademia di San Luca a Roma, nomina che le diede modo di essere riconosciuta come "maestra"; maestra in una città, occorre ammetterlo, di ampie vedute, dove vi fu grande apetrura nei confronti dell'educazione femminile. A Roma Elisabetta Sirani fonda una vera e propria scuola nella quale si insegnava disegno e pittura alle giovani ragazze.

La pittrice Sirani Elisabetta diventa celebre anche nel panorama europeo e compie numerosi viaggi all'estero. Tra i suoi illustri committenti ci furono i Medici di Firenze ma anche i della Rovere e la Principessa di Francia Marguerite-Louise d'Orleans. Il repertorio tematico di Elisabetta Sirani spaziava dai temi religiosi, alle pale d'altare ma anche e spesso a ritratti di donne tratte dalla Bibbia e dalla classicità. Giuditta, Dalila, Artemisia, Cleopatra, Circe furono le donne con ruoli di grande carattere ritratte nei dipinti della Sirani. Tra le più note opere firmate Elisabetta Sirani si ricordano "Giuditta con la testa di Oloferne" o la "Diana cacciatrice e putti" entrambe conservate alla The Walters Art Museum di Baltimora o le due "Sibille" presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna.

Si ricordano inoltre anche numerosi ritratti firmati Elisabetta Sirani o composizioni di Madonne col Bambino e Santi dove la dolcezza femminile della Vergine strugge quasi per l'empatia femminile che ne sprigiona come nella "Sacra Famiglia con San Giovannino" e "Santa Elisabetta" conservato al Museo Borgogna di Vercelli o come nella composizione passata nella nostra galleria: "Sacra Famiglia delle ciliegie".

Desideri vendere arte o antiquariato?
Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


625766