Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Russolo Luigi

(Portogruaro, 30 aprile 1885 – Laveno-Mombello, 4 febbraio 1947)

Considerato uno dei maggiori esponenti del movimento del Futurismo – ma in un certo senso rimasto ancorato per alcuni anni al Divisionismo ed anche al Simbolismo – Luigi Russolo fu un importante artista vissuto a cavallo tra gli ultimi anni dell’Ottocento ed i primi del Novecento.

Nato a Portogruaro, il 30 aprile del 1885, il giovane pittore fu subito colpito dal mondo variegato dell’arte, con un immediato riferimento alla musica, alla quale si interessò sin da giovanissimo impiegando il suo tempo nello studio della musica e dei rumori ed a cui comunque continuò a dedicarsi anche negli ultimi anni della sua vita. È del 1916, per esempio, L’arte dei rumori, manifesto che aveva come obiettivo l’uso del rumore a scopo musicale: i rumori puri, così le melodie, potevano secondo l’artista dare vita alla musica.

Dal punto di vista artistico, egli ebbe modo di frequentare diversi luoghi importanti, avendo la possibilità di misurarsi in un ambiente artistico come quello di Milano, in cui, a partire al 1901, si andavano formando i primi elementi per il Futurismo. Si dedicò alla pittura proprio in questi anni: ricordiamo, a questo proposito, alcuni dei suoi più interessanti e degni di nota dipinti, come ad esempio Autoritratto, del 1909: nel medesimo anno, strinse amicizia con Boccioni e Carrà, con i quali prese parte al movimento futurista firmando nel 1910 il Manifesto dei pittori futuristi.

Alcune delle sue opere e molti suoi dipinti, tuttavia, continuarono ad essere influenzati dal Divisionismo e dal Simbolismo almeno fino al 1912. Si ricordano, a questo proposito, La rivolta, del 1911, L’Aia, del 1912.

Fece parte dell’esercito durante la prima guerra mondiale, che fu causa di molti problemi fisici e psicologici: dopo il 1918 si dedicò allo yoga ed alle discipline orientali, e si spense a Cerro, frazione di Laveno-Mombello, nel 1947.


Lino Giglio è iscritto all'Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101
e iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


18919