Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Quadrone Giovanni Battista

(Mondovì, 5 gennaio 1844 – Torino, 23 novembre 1898)

Giovan Battista Quadrone nasce a Mondovi nel 1844 e fu noto pittore italiano. Nato in una famiglia benestante, ebbe modo sin dai primi anni della sua adolescenza a dare libero sfogo alle sue inclinazioni artistiche, rinunciando alla redditizia attività familiare. Nel 1861 si iscrisse all’Accademia Albertina di Torino dove fu allievo di Enrico Gamba e di Gaetano Ferri.

Una volta diplomato ebbe modo di partecipare a diversi concorsi, mostrando tutto il suo talento, talento premiato al concorso triennale di pittura con la tela Eudoro e Cimodocea nel Colosseo nel momento di essere aggrediti dalla fiera.

Si trasferì a Parigi per diversi anni, dove ebbe modo di frequentare lo studio di Jean-Léon Gérome con l’intento di arricchire la sua esperienza di artista avvicinandosi alla espressività transalpina.

Con l’avvento della guerra franco-prussiano, il Quadrone fu costretto a rientrare in Italia, trasferendosi a Torino. Ed  è qui che il Quadrone ebbe modo di mettere a frutto la breve esperienza francese realizzando una pittura precisa e meticolosa e passando da soggetti storici a momenti di vita quotidiana in costume, descritti con lieve ironia o addirittura con eccessiva teatralità cosa che gli valse il soprannome di  Meissonier italiano.

Di questo periodo furono le opere Soliloquio, Uff, com’è duraUn Giullare, opere che presentò nel 1871 alla Promotrice di Torino e alla Galleria d’arte di Luigi Pisani a Firenze.

La forte crisi economica che colpì l’Europa di quegli anni, costrinsero il Quadrone a cercare nuovi sbocchi di mercato specialmente in Inghilterra e Francia. In questi anni la sua pittura cambia nuovamente traendo ispirazione dai paesaggi e dai soggetti venatori, oltrepassando gli artifici leziosi dei precedenti dipintifamosi. Morì a Torino nel 1898.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


862676