Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Merz Mario

(Milano, 1 gennaio 1925 – Milano, 9 novembre 2003)

Nato l’1 gennaio del 1925, a Milano, Mario Merz è stato un celebre artistapittore e scultore italiano contemporaneo, tra i maggiori esponenti della corrente relativa all’Arte povera.

Da giovanissimo si trasferì a Torino con la famiglia, dove frequentò il Liceo Classico e, in seguito, seguì i corsi di medicina presso l’Università degli Studi. Prese attivamente parte alla Seconda Guerra Mondiale, tra le fila delle fazioni antifasciste, tanto che venne arrestato e tenuto prigioniero in carcere. Qui, Merz riscoprirà la propria vocazione artistica, iniziando a realizzare i suoi primi disegni e dipinti moderni con un tratto grafico continuo.

In seguito, una volta liberato, esortato anche da Luciano Pistoi, noto critico d’arte e gallerista, decise di intraprendere la carriera artistica, nella quale si gettò completamente da autodidatta.

Dopo un primo periodo dedicato all’arte convenzionale, realizzata sotto forma di tele, dipinti moderni e quadri in stile espressionista, che gli permisero di raggiungere una certa celebrità e di partecipare a numerose esposizioni artistiche, adeguò la propria arte ai moti del ’68, dedicandosi anche all’utilizzo di materiali fino a quel momento poco conformi all’arte, come la pietra, il ferro, e soprattutto i tubi di neon, che gli permisero di creare opere di aspetto tridimensionale.

Celebri, in tal senso, divennero le sue opere a forma di igloo, e soprattutto quelle relative alla sequenza numerica di Fibonacci, ripresa spesso e realizzata con i tubi al neon, una delle quali si può ammirare lungo la cupola della famosa Mole Antonelliana di Torino.

Fra le numerose onorificenze ricevute in tutto il mondo, si può ricordare il prestigiosissimo Premio Imperiale ottenuto nel 2003 nel settore della scultura.

Morì nella sua amata Torino, città che lo aveva adottato dal punto di vista artistico e non solo, il 9 novembre del 2003.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


14448