Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Gregorio De Ferrari

(Porto Maurizio, 1647 – Genova, 1726)

Nato a Porto Maurizio nel 1647, Gregorio De Ferrari è stato un rinomato pittore italiano, esponente attivo della scuola genovese durante l’epoca Barocca. A Genova si era trasferito molto giovane per studiare legge ma le cose cambiarono nel 1664 quando decise di frequentare lo studio di Domenico Fiasella, pittore ligure di cui fu assistente.

Il primo lavoro di cui si occupò con questo ruolo fu quello di dipingere nella Chiesa di San Giovanni Decollato di Montoggio, a Genova, la pala d’altareche raffigurava Santa Chiara che mette in fuga i Saraceni. Dopo ben cinque anni di studio presso Fiasella, tuttavia, ci fu una separazione tra i due. Pare che il genio di Gregorio De Ferrari non fosse molto in sintonia con quello del suo affermato Maestro.

In seguito e fino al 1673 lavorò prevalentemente a Parma sulla realizzazione di affreschi in quadratura. Qui, come era usanza del tempo per gli artisti, vi si era recato anche per fare pratica e studiare Correggio. Di questo periodo molto produttivo e formativo per Gregorio De Ferrari resteranno diverse e apprezzate copie.

La sua residenza definitiva fu, però, Genova, dove decise di rientrare intorno al 1671. Qui iniziò a collaborare con il pittore Domenico Piola nello studio di famiglia “Casa Piola”. Uno dei lavori più importanti portati avanti dal duo fu la decorazione della Basilica della Santissima Annunziata del Vastato, che prendeva ispirazione dal GrechettoPietro da Cortona e il Correggio.

Morte di Santa Scolastica” è considerata la sua opera migliore ed è conservata nella chiesa di Santo Stefano a Genova. Il dipinto definisce anche la tendenza pittorica di Gregorio De Ferrari, lontano dall’approccio celebrativo di Piola e più incline allo stile correggesco, caratterizzato da un tipo di assimilazione più libera. Anche Lorenzo De Ferrari, uno dei suoi figli, divenne uno stimato pittore.


 

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


278399