Close
Antichità Giglio

de' Sacchis Giovanni Antonio (il Pordenone)

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

de' Sacchis Giovanni Antonio (il Pordenone)

(Pordenone, 1483 – Ferrara, 14 gennaio 1539)

Giovanni Antonio de’ Sacchis anche conosciuto come il Pordenone, poiché nato a Pordenone nel 1484 (muore a Ferrara nel 1539) è stato un rinomato pittore italiano e viene considerato il più importante pittore del Friuli appartenente all’epoca del Rinascimento.

Dal Vasari che gli aveva dedicato una biografia è stato descritto come «il più raro e celebre nell’invenzione delle storie, nel disegno, nella bravura, nella pratica de’ colori, nel lavoro a fresco, nella velocità, nel rilievo grande et in ogni altra cosa delle nostre arti».

Lo stile di Giovanni Antonio de’ Sacchis è stato ritenuto molto vicino a Raffaello e Michelangelo, un misto classico-popolare come si nota soprattutto nei lavori destinati alla provincia, dopo che ha Roma tra il 1514 e il 1515 era entrato in contatto con le loro opere.

Il suo apprendistato è avvenuto sotto due grandi artisti, Giorgione Pellegrino da San Daniele ma è stato molto influenzato, soprattutto agli inizi, anche da Andrea Mantegna, dal Dürer e da tanti altri artisti nordici.

È stato particolarmente attivo in Friuli, in Umbria e in Emilia ma anche a Venezia e a Genova. Nel 1528 a Venezia perse la gara per realizzare la Pala di san Pietro martire per la chiesa dei Santi Giovanni e Paolo. La gara fu vinta da Tiziano.

Qualche hanno dopo, precisamente nel 1530 la rivalità causò l’emarginazione del Pordenone e, dopo la sua morte, ci fu solo silenzio da parte degli scrittori veneziani, su di lui e sulla sua opera.

Il Pordenone è morto, infatti, circondato da mistero e ambiguità. Era andato a Ferrara per consegnare alcuni disegni per arazzi commissionati da Ercole II d’Este.


Lino Giglio è iscritto all'Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101
e iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


675737