Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Bonalumi Agostino

(Vimercate, 10 luglio 1935 – Desio, 18 settembre 2013)

Agostino Bonalumi non è stato solo un pittoreitaliano ma soprattutto uno dei talentuosi esponenti della corrente dell’arte astratta novecentesca.

Bonalumi nacque a Vimercate nel 1935 e la sua formazione culturale fu indirizzata verso gli studi tecnico-meccanici che l’artista abbandonò per dedicarsi alla pittura. Decise di studiare presso Enrico Baj e qui entrò in contatto con molti esponenti dell’astrattismo del clima artistico milanese, come il Fontana, il Manzoni ed il Castellani. In questo stesso periodo, prese parte al progetto “Azimuth”, una rivista fondata con Castellani e Manzoni, che si proponeva fra gli obiettivi quello di dare un nuovo inizio all’arte informale.

Ciò avvenne con un esposizione di telemonocromatiche, bianche per lo più, estroflesse con varie tecniche in modo che creassero diversi effetti di luci ed ombre. Bonalumi si fece notare per la grande fantasia e la capacità di creare sempre nuovi giochi di luci ed ombre.

Negli anni sessanta Bonalumi decise di superare il concetto di quadro bidimensionale e decise di rendere la pittura un’esperienza anche tattile, unendola alla scultura.

Negli anni settanta-ottanta, in particolare, Bonalumi si divertì a disorientare il pubblico con ombre prospettiche in direzioni opposte alle fonti di luce, questo nuovo modo di fare arte mirava a ribaltare il concetto del pittorico realistico.

Nel 1956, Agostino Bonalumi tenne la sua prima mostra personale alla Galleria Totti di Milano, mentre negli anni successivi espone alla Galleria Pater di Milano, alla Galleria del Naviglio di Milano, alla Galleria Kasper ed infine alla Biennale di Venezia nel 1966, nel 1970 e nel 1986. Fra le altre esposizioni a cui prese parte ricordiamo la Biennale di San Paolo del Brasile nel 1966, la Biennale di Parigi nel 1968 e al Museum of Art di Fort Lauderdale (Fl) nel 1981.

Una delle mostre più importanti della sua carriera si tenne nel Palazzo Te di Mantova nel 1980 mentre nel 2002 presentò “L’opera e l’ambiente” al Museo Gugghenheim di Venezia.

Agostino Bonalumi morì nel 2013, all’età di 78 anni.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


593876