Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Beccafumi Domenico

(Monteaperti, 1486 – Siena, 18 maggio 1551)

Domenico Beccafumi fu un noto pittore italiano, nonché scultore, del Cinquecento. Schivo e riservato quest’artista viaggiò molto nel corso della sua carriera artistica, divenendo famoso per i suoi affreschi ma anche per le sue opere scultoree.

Beccafumi nacque a Montaperti nel 1486, gli anni della sua formazione si svolsero nella bottega del Perugino (Siena).

Nel 1510 il giovane artista visitò Roma dove ebbe modo di venir a contatto con le opere di  Raffaello e Michelangelo del quale vide la Cappella Sistina in fase di lavorazione.

Nel 1512 il pittore fece ritorno a Siena dove si dedicò alla lavorazione ad alcuni dei suoi famosi dipinti, gli affreschi per la Cappella del Manto nell’Ospedale del Santa Maria della Scala ovvero “L’Incontro di Gioacchino” e “Anna alla Porta Aure” oltre ad una pala d’altare con la Trinità.

Nel 1516 i suoi famosi dipinti lo resero talmente famoso e richiesto che l’artista poté acquistarsi una casa propria. Due anni dopo lavorò agli affreschi per l’Oratorio di San Bernardino con Sodoma e di Girolamo del Pacchia. Un famoso dipinto di quegli anni è le “Stimmate di Santa Caterina”, uno splendido esempio di pittura fiorentina del Cinquecento.

Si recò nuovamente a Roma nel 1520 dove ebbe modo di studiare la pittura del Raffaello che chiaramente influenzò una delle sue famose opere: il Pavimento del Duomo di Siena.

Di ritorno a Siena realizzò anche la “Natività” per la chiesa di San Martino e nel 1529 lavorò agli affreschi della Sala del Concistoro presso il Palazzo Pubblico, uno dei suoi lavori più famosi.

Successivamente soggiornò per un po’ di tempo a Genova, lavorando alle commissioni per il principe Doria. Tornato a Siena, dopo un soggiorno a Pisa, lavorò ad opere quali “l’Annunciazione”della chiesa di San Martino a Sarteano (1546) e ad un’opera di scultura di otto Angeli in bronzo addossati alle colonne della navata centrale del Duomo di Siena.

Domenico Beccafumi si spense a Siena nel 1551.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


28542