Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Afro Basaldella

(Udine, 4 marzo 1912 – Zurigo, 24 luglio 1976)

Afro Libio Basaldella, detto Afro nasce a Udine, il 4 marzo 1912. È stato considerato un importante esponente dell’astrattismo italiano, un pittoreappartenente alla Scuola Romana, la stessa scuola di Renato Guttuso e Giorgio De Chirico e Renato Guttuso. Afro inizia i primi studi a Venezia, dove nel 1931 si diploma e poi a Firenze.
Già prima del diploma nel 1828 insieme a Filippone e i fratelli Mirko e Dino espone a Udine alla prima mostra d’avanguardia e l’anno dopo espone a Venezia alla XX Esposizione dell’Opera Bevilacqua La Masa.
Nel 1929 grazie a una borsa di studio della Fondazione Marangoni si trasferisce a Roma dove incontra Scipione, Corrado Cagli e Mario Mafai. Tra il 1932 e il 1933 ritorna a Milano e in questo periodo espone alla galleria del Milione.
Tra gli anni 1934 e 1935 è di nuovo a Roma e grazie a Corrado Cagli si avvicina al tonalismo e nel 1936 esprime tutta la sua vocazione architettonica della pittura tonale in una serie di affreschi, che poco dopo vengono distrutti, per il collegio dell’Opera Nazionale Balilla di Udine.
Nel 1937 è a Parigi e collabora con Corrado Cagli alle decorazioni per l’Esposizione internazionale e si interessa alla pittura impressionista e cubista. Dal 1937 al 1939 espone alla Galleria della Cometa di Roma, esegue degli affreschi a Rodi, nella villa del Profeta e l’Albergo delle Rose e partecipa nel 1939 prima alla III Quadriennale di Roma, poi a Torino col fratello Mirko alla galleria della Zecca e Genova alla galleria Genova.
In questo periodo dedica alcune mostre al sociale: maternità, infanzia, ecc. opere a tempera che sono andate perdute. Con l’inizio della guerra, nasce in Afro l’esigenza di un rinnovamento con opere del tipo di nature morte e quadri di figura e a fine conflitto nel 1941 è a Venezia a insegnare mosaico all’Accademia.
Negli anni Sessanta si avvicina maggiormente all’informale. La sua pittura diventa più grezza e irregolare e nel decennio successivo nonostante inizi a soffrire problemi di salute vince molti premi. Muore a Zurigo il 24 luglio 1976.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


691750