Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Piero Manzoni

(Soncino, 13 luglio 1933 – Milano, 6 febbraio 1963)

Nasce a Soncino, in provincia di Cremona, il 13 luglio 1933. È stato un artista italiano, famoso su tutto il pianeta per i suoi Achrome e Merda d’artista.

Piero Manzoni, dopo gli studi classici, entra all’Accademia di Belle Arti di Brera. Le sue opere iniziali sono ritratti e paesaggi tradizionali, poi nel 1955 Piero Manzoni inizia a dipingere oggetti banali, oggetti di tutti i giorni come forbici e chiodi.

Partecipa nel 1956 alla IV Fiera mercato al Castello Sforzesco di Soncino, sua città natale e decide di pubblicare il primo manifesto Per la scoperta di una zona di immagini.  Nel 1957, insieme a Ettore SordiniAngelo Verga, espone in una mostra collettiva alla galleria Pater di Milano.

Pubblica il manifesto Per una pittura organica e con Gruppo Nucleare il Manifesto contro lo stile ed espone alla galleria San Fedele di Milano la mostra Movimento Arte Nucleare.

Nel 1958 realizza gli Achromes inizialmente su una superficie bianca di gesso grezzo, poi su tessuto, fibra di cotone, e altri materiali. L’Achrome è attraversato da righe orizzontali e verticali, da rigonfiamenti e scanalature che a volte assumono l’aspetto di una griglia. La tela, imbevuta di caolino liquido e di colla, asciugandosi si trasforma.

Espone alla Galleria Bergamo, alla Galleria Pater di Milano con Enrico Baj Lucio Fontana e nel 1959 con Catellani fonda la rivista Azimuth e  l’omonimo centro espositivo e sempre nello stesso anno entra in contatto con il Gruppo Zero di Düsseldorf

Nel 1960, nel centro d’esposizione Azimut, espone con MackKlein e Castellani e sempre al centro espositivo presenta una delle sue performance più famose: la Consumazione dell’arte dinamica del pubblico.

Il pubblico in questa occasione è invitato a collaborare e firmare con il pollice le uova sode presenti che poi vengono distribuite e consumate dai presenti.

Nel 1961, alla Galleria La Tartaruga di Roma, firma degli esseri umani trasformandoli in Scultureviventi e, nello stesso anno, crea e vende le scatolette di Merda d’artista. Muore per infarto nel suo studio di Milano il 6 febbraio 1963.


Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano
e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


722763