Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Gimignani Giacinto

(Pistoia, 1606 – Roma, 1681)

Nato nel 1606, a Pistoia, fu un grande pittore ed incisore italiano.

Figlio d’arte, in quanto il padre, Alessio Gimignani, fu anch’egli un pittore per quanto sicuramente molto più modesto del figlio e probabilmente anche meno noto e conosciuto, verso il 1630 si trasferì a Roma, dove ben presto il suo talento gli valse l’ammirazione di un grande artista dell’epoca, il pittore ed architetto Pietro Berrettini da Cortona, che lo accolse sotto la sua ala rendendolo uno dei suoi più valenti e dotati discepoli.

Qui, inoltre, l’artista conobbe e strinse una forte amicizia con alcuni suoi celebri colleghi, tra i quali si ricordano i francesi Pierre Mignard, François Perrier e soprattutto Nicolas Poussin, la cui propensione classicista lo influenzò notevolmente nel corso della sua carriera.

Divenuto un pittore molto apprezzato per i suoi dipinti, le sue stampe e le sue acqueforti, tanto da ricevere diverse commissioni da clienti famosi, tra i quali figura l’antica famiglia nobile dei Rospigliosi (ed in tal senso il suo più noto committente fu il cardinale Giulio Rospigliosi, che nel 1667 verrà eletto papa col nome di Clemente IX), nel 1643 nacque suo figlio, Ludovico Gimignani, che seguirà le orme del padre diventando anch’egli un discreto ed apprezzato artista di quel tempo.

A partire dal 1652 si trasferì in Toscana, a Firenze, dove restò per una decina d’anni, realizzando opere e dipinti presso la corte dei Medici. Tornato a Roma nel 1661, qui rimase fino alla sua scomparsa, avvenuta il 9 dicembre 1681.

Fra i suoi dipinti antichi più famosi, si possono ricordare, tra gli altri Rebecca al pozzoAdorazione dei magi e Visione di Costantino.


Lino Giglio è iscritto all'Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101
e iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


241811