Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Discovolo Antonio

(Bologna, 25 dicembre 1874 – Bonassola, 10 luglio 1956)

Antonio Discovolo nacque a Bologna nel 1874. Dal 1891 frequentò la scuola di studi classici a Pisa e poi si iscrisse alla Accademia di Belle Arti di Firenze, dove ebbe come maestro il Fattori.

Il suo primo dipinto fu La bottega dell’acquario, datato 1894, in cui si nota fortemente l’influenza accademica. Continuò gli studi a Lucca per poi trasferirsi a Roma, dove ebbe modo di conoscere, di inserirsi nei circoli culturali e di partecipare alla mostra “In arte liberta”, grazie all’attenzione dedicatagli da Nino Costa.

Lo stile dei suoi quadri era molto vicino a quello degli impressionisti francesi; si concentrò maggiormente sul paesaggio, ponendo particolare attenzione a mare e cielo.

Partecipò quasi sempre alle Biennali di Venezia e, in una di queste, una sua opera (Notte sul golfo di Spezia) fu anche acquistata dal re.

I suoi dipinti furono inoltre esposti in molte altre mostre, sia nazionali che internazionali.

Dopo il 1902 aderì al Divisionismo al quale già si era avvicinato attraverso il Nomellini (conosciuto nella casa di Giacomo Puccini), propensione che si rafforzò ancor di più  dopo aver conosciuto il pittore divisionista romano, Lionne.

In seguito, la sua pittura mostrò sempre più due aspetti diversi: naturalismo e simbolismo.

Nel 1907 si trasferì a Manarola, nelle Cinque Terre, dove conobbe la sua futura moglie, per poi recarsi tre anni dopo a Bonassola con tutta la famiglia.

Nel 1924 si trasferì ad Assisi, dove realizzò circa sessanta dipinti in olio, ispirati alla vita religiosa della cittadina, che furono esposti a Milano due anni dopo. Il suo stile, oramai, aveva perso ogni tratto divisionista, più vicino invece al postimpressionismo.

Morì a Bonassola il 10 Luglio 1956.


Lino Giglio è iscritto all'Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101
e iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


660918