Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Boetto Giulio

(Torino, 13 febbraio, 1894 - 6 aprile, 1967)

Pittore di origini piemontesi, Giulio Boetto fu uno dei più apprezzati del suo tempo, per la qualità delle sue opere e soprattutto per alcuni dei suoi dipinti famosiche gli procurarono successo e lo resero uno dei più interessanti esponenti dell’arte di inizio Novecento.

Boetto era nato a Torino, il 13 febbraio 1894: ebbe modo, quindi, di vivere appieno i cambiamenti e le trasformazioni di quegli anni, che lo vedevano protagonista soprattutto ad inizio Novecento, grazie alla sua formazione artistica ottenuta presso l’Accademia Albertina di Torino, senza dubbio una delle più famose e frequentate dagli artisti emergenti di quel tempo.

Dopo aver frequentato con successo l’Accademia Albertina di Torino, il pittore iniziò a presentare alcune delle sue prime opere; tra i dipinti dell’artista, si ricordano prima di tutto quelli appartenenti al periodo del suo esordio, avvenuto nel 1919 presso una delle esposizioni di Torino, la Quadriennale.

I suoi famosi dipinti mostrano la sua attenzione verso il paesaggio e la natura: fu, infatti, un noto paesaggista ispirato in particolar modo dalle campagne piemontesi,  con attenzione soprattutto alle zone di Saluzzo, dalle quali trasse grande ispirazione per molti dei suoi più noti dipinti. Tra i soggetti di maggiore interesse, si ricordano in particolare tutte le scene di paese e di piazza, soggetti semplici e per nulla invadenti che gli permisero di utilizzare appieno la sua tradizionepaesaggistica.

Oltre alla Quadriennale torinese, molte altre furono le mostre ed esposizioni a cui prese parte con i suoi  dipinti, opere che presentò nelle mostre di Milano, Genova, Firenze, Venezia, ma anche in città straniere; fu particolarmente apprezzato a Londra e Barcellona.

Gli appassionati di questo pittore possono rimirare le sue opere in diversi musei piemontesi, ma soprattutto a Torino (presso la Galleria d’Arte Moderna) ed a Saluzzo, nel Museo Civico: ricordiamo, inoltre, che proprio a Saluzzo gli vennero dedicate varie mostre, anche in anni più recenti.

L’artista morì a Torino, il 6 aprile del 1967.


Lino Giglio è iscritto all'Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101
e iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


264365