Close
Antichità Giglio

La galleria Antichità Giglio si occupa dal 1978 dell'acquisto e della vendita di dipinti antichi, dipinti dell'800, dipinti del '900 e di arte moderna e contemporanea. Lino Giglio, il titolare, è un perito iscritto alla Camera di Commercio di Milano e all'Albo del Tribunale di Milano.

Richiedi una Valutazione.

Contattaci senza impegno per ricevere una valutazione gratuita delle tue opere: chiamaci al numero 02 29.40.31.46 o al cellulare 335 63.79.151 o inviaci una mail a info@antichitagiglio.it!

Dell’Orto Umberto

(Milano, 6 gennaio 1848 – 29 novembre 1895)

Umberto Dell’Orto nacque a Milano nel 1848. I suoi genitori morirono quando lui era piccolo, cosicché gli zii si presero cura di lui e lo mandarono a studiare in collegio. L’artista terminò gli studi all’università laureandosi in ingegneria, ma non volle continuare in questa direzione. Preferì frequentare la scuola dei paesaggisti Lelli e Pagliano ed apprendere la tecnica pittorica.

Muse ispiratrici per i dipinti antichi dei suoi paesaggierano le località preferite di alta montagna o le calme estive del lago di Como, e analizzava quasi con tormento i toni, i colori, le gradazioni delle vegetazioni, le luci e le trasparenze dei cieli e delle acque, come si vede nel quadro Riva di Malgrate.

Nel 1890 aprì uno studio. Quegli furono gli anni più proficui, anni in cui partecipò con i suoi dipinti a numerosissime mostre ed eventi; fu socio onorario dell’ Accademia di Brera nel 1885 e nel 1896 la Permanente gli dedicò una mostra postuma, con ben 154 dipinti.

Compiva spesso viaggi per trovare sempre nuove fonti di ispirazione: uno lo fece anche in Egitto, attirato dall’idea di colori vivi ed esotici. I suoi paesaggi più riusciti erano sicuramente quelli lacustri, ma anche i soggetti montani e le marine vanno presi in considerazione.

Dell’Orto fu anche ritrattista, anche se, come già detto, la sua inclinazione tese soprattutto alla pittura paesaggistica. Alcuni esponenti della nobiltà acquistarono suoi quadri, tra cui Vittorio Emanuele II.

I suoi dipinti più importanti sono: Il giogo del San Bernardino e Artiglieria da montagna, conservato alla Galleria d’arte moderna di Milano, insieme ad un altro quadro intitolato In giardino.

Fu premiato con una medaglia d’oro a Berlino nel 1891.

Morì giovane, a soli quarantasette anni (1895).


Lino Giglio è iscritto all'Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101
e iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano.

Antichità Giglio è iscritta alla FIMA (Federazione Mercanti D'Arte Antica),
all’Associazione Antiquari Milanesi e all’AAI (Associazione Antiquari d’Italia).

Federazione Italiana Mercanti d’Arte
Associazione Antiquari Milanesi
Associazione Antiquari d’Italia

Vuoi una valutazione?
Contattaci senza impegno!

Compila il modulo oppure contattaci al numero
02 29.40.31.46 o al 335 63.79.151
Acquistiamo dipinti antichi, dell'800 e del '900, arte moderna e design, sculture, mobili antichi, oggetti d'arte e antiquariato orientale.

Le valutazioni sono fornite gratuitamente se richieste a scopo di vendita presso la nostra galleria, anche senza impegno, ma a nostra discrezione.

Ti invitiamo anche a leggere cosa NON acquistiamo, prima di inviare la richiesta

Informazioni Personali



Invio fotografie


440639