Tranquillo Cremona

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Tranquillo Cremona.

Per maggiori informazioni clicca qui

quadroTranquillo_CremonaComincia ad avvicinarsi alla pittura facendo apprendistato nella bottega della sua città natia per poi trasferirsi prima a Venezia per frequentare l’accademia, poi a Milano per frequentare l’accademia di Brera.

Qui Tranquillo Cremona incontra Hayez che lo indirizza verso la pittura di storia. A Milano frequenta gli ambienti della Scapigliatura milanese e assume queste caratteristiche, spesso criticate nelle esposizioni di Brera.

La Scapigliatura che vide coinvolti pittori, scultori, letterati tra il 1860 e il 1880 ebbe il suo epicentro a Milano, per poi affermarsi su tutta la penisola.

Antiborghese, anarcoide e anticonformista: questi erano i canoni della scapigliatura che nel romanzo di Henri Murger Scènes de la vie de bohème, viene descritta e tradotta come vita disordinata, quasi da zingaro.

Tranquillo Cremona esegue numerosi ritratti con questo stile e si concentra soprattutto nella figura umana che diventa unico protagonista dei suoi dipinti.

Tranquillo Cremona fu allievo di Giuseppe Bertini ma condizionato stilisticamente da Giovanni Carnovali. La sua è una pennellata sporca, dove le figure sono prive di contorni.

Torna nella sua città natale e diventa responsabile della Scuola d’Arte, muore precocemente a 41 anni nel giugno del 1978 per una paralisi all’intestino causata dalle vernici utilizzate.

Tranquillo Cremona aveva da poco finito di dipingere la sua opera più famosa, “Edera“.

 

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio