Roberto Marcello Baldessari

Antiquariato Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Roberto Marcello Baldessari.
Per maggiori informazioni clicca qui

roberto marcello baldessari telaNato il 23 marzo del 1894 a Innsbruck, nel Tirolo, Roberto Marcello Baldessari, noto anche con il nome di Roberto Iras Baldessari (adottò il nome Iras per distinguersi dall’architetto Luciano Baldessari), fu uno fra i più grandi artisti, incisori, paesaggisti e pittori italiani attivi nel corso del XX secolo.

Lasciata ben presto Innsbruck insieme alla famiglia a causa di alcuni contrasti con la popolazione locale, che non vide di buon occhio le loro origini italiane, Baldessari mostrò, giovanissimo, un certo talento nei confronti del disegno, finendo per essere notato da uno dei più noti pittori italiani dell’epoca, Luigi Comel, allora insegnante presso l’Accademia delle Belle Arti di Venezia, che lo invitò ad incoraggiare le proprie propensioni artistiche e gli consigliò di studiare all’Accademia. Fu così che, completati i primi studi alla Scuola Reale Elisabettina di Rovereto, il giovane Baldessari si trasferì per alcuni anni a Venezia, dove ebbe modo di frequentare l’Accademia, venendo accolto, oltre che dallo stesso Comel, anche da alcuni altri celebri artisti e pittori italiani di quegli anni, come Guglielmo Ciardi. Sempre durante quel periodo, inoltre, entrò in contatto con il gruppo di Ca’ Pesaro, formato da artisti estremamente talentuosi e brillanti, coi quali strinse forti sodalizi e sinceri rapporti di stima ed amicizia.

Completati gli studi con successo nel 1914, a soli 20 anni, vinse un prestigioso premio per il paesaggio, mentre dall’anno successivo si trasferì a Firenze, dove si avvicinò alla corrente artistica relativa al Futurismo, proseguendo nella realizzazione dei suoi primi lavori e collaborando con alcune riviste sostenitrici di tale movimento.

Interessatosi, negli anni successivi, ad altre correnti particolarmente in voga a quei tempi, come il Dadaismo e l’Astrattismo, iniziò ad intraprendere una lunga serie di viaggi, che gli permisero di affinarsi e di perfezionarsi ulteriormente, e di prendere parte ad alcune fra le più importanti esposizioni artistiche internazionali, facendosi particolarmente apprezzare per le sue incisioni ed i suoi paesaggi, raccogliendo numerosi consensi e riconoscimenti prestigiosi.

Si spense a Roma il 22 giugno del 1965, all’età di 71 anni.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio