Giovanni Antonio Guardi

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Giovanni Antonio Guardi.

Per maggiori informazioni clicca qui

quadro giovanniantonio guardiGiovanni Antonio Guardi nasce a Vienna il 27 maggio 1699. Sono poche le notizie sui primi passi della sua formazione artistica.

Non si sa se abbia praticato la bottega di qualche maestro e nemmeno si può dare molto credito al fatto che si  sia impratichito nell’arte sotto la diretta guida del padre, dal quale ne ereditò lo studio e la passione.

Sembra anche incerto che Giovanni Antonio all’ora diciassettenne e inesperto, potesse dirigere la bottega ereditata, anche se parte della critica fu convinta dalla testimonianza fornita da Giacomo Casanova, che raccontava che il fratello Francesco, stava in pensione presso un pittore chiamato Giovanni Antonio Guardi.

Pare che fu maestro di Francesco e Niccolò Guardi, suoi fratelli, che si specializzarono nelle copie di opere dei grandi maestri della pittura e nella realizzazione di opere sacre.

La maggior parte dei suoi lavori sono stati realizzati con la collaborazione dei suoi fratelli e quindi riesce difficile valutare il suo talento, anche se grazie alle rappresentazioni della storia di Tobia nella chiesa di San Raffaele Arcangelo a Venezia e la Pala Ferri nella chiesa di San Vincenzo martire a Cerete Basso, lo possiamo senz’altro collocare tra i pittori più notevoli nell’ambito del rococò veneziano.

Un’altra opera piuttosto importante di Giovanni Antonio Guardi è la pala d’altare della Chiesa di San Martino a Pinzano al Tagliamento. Giovanni Antonio Guardi ottenne molte commissioni dal tedesco Johann Matthias von der Schulenburg Graf, maresciallo degli eserciti veneziani e dipinse molte copie di maestri veneziani tra questi Tiziano, Tintoretto, Sebastiano Ricci e altri.

Nel 1756 fu riconosciuto come uno dei fondatori dell’Accademia veneziana, forse in seguito all’intervento del cognato Giambattista Tiepolo, allora molto influente. Morì a Venezia, il 23 gennaio 1760, dopo tre mesi di malattia.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio