Filippo Palizzi

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Filippo Palizzi.

Per maggiori informazioni clicca qui

quadro filippo palizziDei quattro fratelli Palizzi,  Filippo Palizzi è quello che ottenne i migliori e maggiori successi e riconoscimenti e anche quello che visse più a lungo.

Come tutti in famiglia, era dotato di forti inclinazioni artistiche e, infatti, fin da bambino mostrò il suo interesse verso pittura e disegno. Dal 1837 in poi aveva per questo ottenuto dal Comune di Vasto un assegno. Questo ogni mese gli permise di  andare a Napoli, dove viveva il fratello Giuseppe.

Dopo una prima fase dedicata alla pittura storica decise di darsi al nudo presso il Bonolis. Fu poi un premio conferitogli dall’Accademia di Belle Arti che gli fece cambiare idea e decise di passare agli animali, diventando del genere un grande pittore.

Oltre che in questo campo, Filippo Palizzi eccelse nella cosiddetta Scuola di Posillipo, riuscendo comunque a discostarsene e trovare una strada tutta sua anche nella raffigurazione di ambienti naturali e di animali.

A Napoli ma anche a Roma Filippo Palizzi rivestì ruoli molto importanti in diverse cariche istituzionali tra cui quella di vicepresidente dell’Accademia di archeologia, lettere e belle arti e direttore dell’Accademia delle belle arti di Napoli.

Le sue opere sono tante e tutti estremamente pregevoli. Tra le più importanti ricordiamo L’Arca di Noè, che si trova nel Palazzo Reale di Capodimonte, Ettore Fieramosca, attualmente esposto nella Galleria Naz. d’Arte Moderna in Roma, Il Principe Amedeo all’assalto della Cavalchina, il Principe Amedeo ferito e la Carica dei Cavalleggeri di Alessandria richiesti dal Duca d’Aosta e del colonnello Strada, gli ultimi giorni di Pompei, realizzato per il banchiere Vonwiller.

Nel 1883 decise di dare in dono allo Stato oltre 300 quadri che sono ora conservati nella Galleria Naz. d’Arte Moderna di Roma e in quella delle Belle arti di Napoli. Nella Pinacoteca di Vasto sono, invece, raccolti altri suoi lavori, tra cui anche molti oggetti artistici come ceramiche e bronzetti.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio