Chierici Gaetano

Antiquariato Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Chierici Gaetano.
Per maggiori informazioni clicca qui

chierici gaetano telaNato a Reggio nell’Emilia nel 1838, Chierici Gaetano fu tra i pittori italiani un artista molto apprezzato e stimato.

La sua formazione artistica aveva avuto luogo nella sua città di nascita, presso la Scuola di Belle Arti di Reggio Emilia che frequentò negli anni dal 1850 al 1851; successivamente, ebbe modo di proseguire i suoi studi frequentando altre accademie importanti, prima a Modena, poi a Firenze, ed infine a Bologna, dove fu accolto sotto la protezione di Giulio Cesare Ferrari.

Il suo stile rifletté molto la formazione artistica: inizialmente, si dedicò alla produzione di opere che si rifacevano in particolare ad Adeodato Malatesta ed allo stile dello zio Alfonso Chierici. Dopo qualche tempo, si dedicò alla creazione di dipinti ed opere che riportassero lo stile dei Macchiaioli e dello stile della ‘macchia’.

A partire dal 1860, si dedicò invece alla creazione di opere che riflettevano uno stile aneddotico: in particolare, si ricordano dipinti ed opere di genere, con i quali ebbe comunque una certa fortuna anche attraverso l’interesse che queste opere suscitarono nelle varie mostre ed esposizioni a cui prese parte.

Nel 1869 fu la volta dell’Esposizione di Belle Arti a Brera: a partire da questo anno, egli riuscì ad integrarsi insieme ad altri pittori italiani di successo e rilevanza artistica, facendo apprezzare proprio per il suo stile e per le sue opere aneddotiche, nelle quali si era specializzato negli ultimi anni.

Fu addirittura direttore della Scuola di disegno della sua città, che lo accolse come sindaco nel 1900 e fino al 1902. A lui è intitolato Il Liceo Artistico di Reggio Emilia.

Tra le opere di una certa rilevanza si ricorda La lezione al convento, del 1864: qui è ancora evidente l’intento di dare spessore alle suggestioni puriste, ma anche la caratteristica pittura di genere che nel corso degli anni successivi gli avrebbe fornito una certa fortuna.

Il pittore si spense a Reggio nell’Emilia, nel 1920.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio