Catel Franz Ludwig

Antiquariato Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Catel Franz Ludwig.
Per maggiori informazioni clicca qui

catel franz ludwig quadroArtista tedesco molto apprezzato anche nel panorama artistico e culturale internazionale, Catel Franz Ludwig era nato Berlino, in Germania, il 22 febbraio del 1778: pittore tedesco, ebbe una certa rilevanza anche tra i pittori italiani in quanto visse per molti anni a Roma, dove lavorò e condusse la sua vita a partire dal 1811.

Tra i pittori italiani riuscì a guadagnarsi un posto importante, a partire dal 1811 quando si trasferì a Roma insieme al fratello che, come lui, amava l’arte e la pittura. Dell’Italia apprezzava l’arte anche dal punto di vista del neoclassicismo: e proprio in Italia, ebbe modo di lavorare a diverse opere, insieme al movimento dei Nazareni che in quegli anni si stava formando proprio a Roma.

La famiglia del pittore gli aveva consentito sin dai primi anni della sua vita di intraprendere la carriera artistica: il padre era proprietario di un negozietto di giocattoli, ed aveva fatto iscrivere nel 1797, sia Franz Ludwig che l’altro figlio, Friedrich, all’Accademia di Belle Arti.

Prima di trasferirsi definitivamente in Italia insieme al fratello, attratti entrambi dal neoclassicismo e dalla cultura italiana, Franz viaggiò molto, e proprio da questi viaggi poté apprendere molte cose a livello stilistico e culturale. Fu a Parigi, dove frequentò l’Écoledes Beaux-Arts, ed ebbe modo anche di misurarsi nello stile dell’Impressionismo e della pittura en plein air, tipica di quel tipo di cultura.

Una volta trasferitosi a Roma, iniziò a darsi alla decorazione con uno stile a metà strada tra il romantico ed il classico, attraverso effetti particolari, paesaggi, e forme culturali che amava osservare e riportare nelle sue tele.

Si sposò due volte: la seconda volta, nel 1814, con la figlia di un intellettuale romano, Margherita Prunetti con la quale andò a vivere in una casa in Piazza di Spagna e si dedicò molto alla vita mondana.

Il pittore si spense a Roma, il 19 dicembre del 1856, e la sua sepoltura avvenne in Santa Maria del Popolo.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio