Cantatore Domenico

Antiquariato Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Cantatore Domenico.
Per maggiori informazioni clicca qui

cantatore domenico quadroTra i pittori italiani ed artisti importanti per il patrimonio culturale italiano moderno, un posto importante lo ha Cantatore Domenico, artista a tutto tondo. Nato a Ruvo di Puglia, il 16 marzo del 1906, fu infatti non solo un pittore, ma anche un illustratore e scrittore italiano.

La sua famiglia non gli diede moltissime possibilità di formarsi dal punto di vista artistico e culturale: tra i pittori italiani del primo Novecento, egli fu senza dubbio uno dei meno fortunati perché non ebbe le stesse opportunità artistiche che erano toccate invece ad altri suoi colleghi. Era l’ultimo di otto fratelli, e per molto tempo fu condannato alla miseria: solo a 18 anni, grazie all’aiuto di Benedetto Nardi che lo aveva preso a cuore, iniziò a lavorare come decoratore di stanze.

L’anno fortunato fu per lui il 1922: in questo anno si trasferì a Roma, e qualche anno dopo fu la volta di Milano, dove iniziò a frequentare importanti movimenti artistici, tenendo in questi anni la sua prima esposizione presso la Galleria d’arte Moderna. Divenne amico e collega di importanti nomi del panorama artistico di quegli anni, come Alfonso Gatto, Leonardo Sinisgalli, Raffaele Carrieri, e Carlo Carrà.

Il 932 fu la volta di Parigi: fu grazie ad un amico che in quell’anno, sebbene fosse povero e senza un soldo, poté visitare la capitale francese, conoscendo il mondo dell’Impressionismo, la corrente dei Fauves, ed in particolare pittori importanti come Picasso, Modigliani, e Matisse. Ebbe modo anche di frequentare altri artisti e pittori italiani, e proprio questo periodo a Parigi fu particolarmente illuminante dal punto di vista artistico.

Partecipò a diverse mostre e gallerie, come ad esempio il Premio Bergamo e la Biennale di Venezia, ed ebbe modo, nel 1948, di avvicinarsi ad un’altra corrente artistica di quegli anni, il Realismo, grazie a Giorgio Morandi.

Tra le opere importanti, si ricordano in particolare: Il pittore di stanze, del 1944; Dipinto di donna.

L’artista si spense a Parigi, il 22 maggio del 1998.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio