Camino Giuseppe

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Camino Giuseppe.
Per maggiori informazioni clicca qui

camino giuseppe quadroTra i pittori italiani attivi nell’Ottocento, in particolar modo apprezzato per aver dipinto paesaggi e vedute, si ricorda Giuseppe Camino: nato a Torino, il 18 ottobre del 1818, fu un pittore di dipinti e quadri per lo più antichi, sia di sfondo religioso, sia di sfondo paesaggistico.

Rispetto a molti altri pittori italiani e non, la sua produzione artistica si espanse in maniera un po’ differente: infatti, in un primo momento, Giuseppe Camino si dedicò alla vita amministrativa e politica, svolgendo tutt’altra attività e tutt’altro lavoro rispetto alle sue aspettative future.

Fu in particolare il 1842 l’anno del cambiamento: a partire da quel momento, egli mostrò apprezzamento per la pittura, alla quale si dedicò con passione fervente, soprattutto come autodidatta. Molti viaggi effettuati sia in Italia – in particolare presso le città d’arte, che avevano dato vita a molte opere importanti – che all’estero: grazie a questi viaggi, poté visitare dal vivo diverse città ricche di opere d’arte, studiando dal vero.

La sua prima produzione fu di tipo religioso: infatti, si ricordano di questo periodo opere come il San Vincenzo de Paoli, prodotto per la chiesa del Rocciamelone; la Via Cruciseffettuata per le monache del Convento della Visitazione a Torino, ed altre opere minori di carattere religioso.

In un secondo momento, decise di misurarsi anche nella creazione di opere paesaggistiche, ma non solo vedute reali: infatti, oltre ad aver dipinto opere che raffiguravano le vedute della campagna romana ed in particolare paesaggi piemontesi, ebbe modo di sviluppare anche una fervente fantasia, creando dipinti fantasiosi ed in qualche modo scenografici.

Tra le sue opere più importanti si ricordano Foresta vergine; Diario di un temporale, che si trovano conservate a Torino. Molte altre sue opere sono esposte e sono visibili al Castello Ducale di Agliè.

L’artista si spense a Caluso il 26 febbraio del 1890.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio