Battaglia Carlo

Antiquariato Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Battaglia Carlo.
Per maggiori informazioni clicca qui

battaglia carlo opera

Fra i pittori italiani più noti, ricordiamo Carlo Battaglia, di origini sarde ma vissuto a Genova. Il suo amore per l’arte lo ha spinto a dedicare la sua vita alla pittura.
 
Carlo Battaglia nacque il 28 gennaio 1933 nell’isola della Maddalena, ma si trasferì con la sua famiglia a Genova che era ancora bambino.
La sua formazione iniziò presso il liceo classico che purtroppo non frequentò con profitto. In seguito proseguì gli studi presso lAccademia di Belle Arti studiando scenografia, poiché aveva uno spiccato interesse per il teatro.
 
Il Battaglia si affermò come pittore italiano, dopo il servizio di leva. Ritornò a vivere presso La Maddalena nel 1943 dove si dedicò allo studio paesaggistico e dove le splendide vedute sarde rimasero impresse nella sua mente. Nel 1947 si trasferì a Roma dove iniziò a copiare i quadri famosi per acquisire maggiore dimestichezza. Poichè non vi erano molte occasioni di osservare famosi dipinti, iniziò a viaggiare per le maggiori capitali d’Europa. Decise di fermarsi a Parigi per sei mesi (1962) grazie ad una borsa di studio.
Il suo debutto artistico come artista italiano avvenne nel 1964 a Roma e poi nel 1966 con la prima mostra al Salone Annunciata di Milano.
Si recò a New York nel 1967 per lavorare in uno studio a Canal Street dove conobbe diversi artisti fra cui: Reinhardt, Motherwell e Mark Rothko.
 
Nel 1972, l’artista sposò Carla Panicali, durante il soggiorno a Roma lavorò ad un nuovo ciclo di opere d’arte concernenti lambiguità e lillusione, dal titolo Misterioso, Vertiginoso, Visionario.
Espose in una sala personale alla Biennale di Venezia con l’opera Maree, in cui ripropone le vedute marine che tanto lo impressionarono durante il suo soggiorno in Sardegna.
Sempre negli anni ’70 espose a: Venezia, Palazzo Grassi; a Ferrara, Palazzo dei Diamanti ed alla Kunsthalle di Düsseldorf, mostra di apertura dell’Hirshhorn Museum di Washington, ad Aalborg e Odense in Danimarca, alla Hayward Gallery di Londra, Peter Stuyvesand Collection al Provincial Museum di Hasselt, Belgio ed a Boymans Museum di Rotterdam.
 
Nel 1980 espone nuovamente alla Biennale di Venezia. Questo nuovo decennio fu caratterizzato da un nuovo isolamento ed uno studio delle tecniche di pittura rinascimentali. Iniziò a lavorare viaggiando fra Roma e New York ma dopo un periodo di tempo decise di ritornare definitivamente alla Maddalena, per ricominciare a dipingere le tanto amate vedute marine, dove morì nel 2005.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio