Pittori Italiani

acquistiamo dipinti

Acquistiamo dipinti!

L’antiquario “Antichità Giglio” si occupa dal 1978 di antiquariato. Acquistiamo dipinti di varie epoche come anche dipinti di arte moderna e contemporanea.

Lino Giglio (titolare dell’attività) è un PERITO iscritto alla Camera di Commercio di Milano nonchè all’Albo del Tribunale di Milano.

Sapremo dare una giusta e gratuita valutazione del Tuo dipinto. CONTATTACI SENZA IMPEGNO!!

Pittori italiani dell’Ottocento

Giani – Pittori italiani
Felice Giani è una figura di grandissimo interesse per lo sviluppo dello stile neoclassico. Pare rivisitare in chiave eclettica i dettami della classicità. Esprime il volto più fresco e bello del neoclassicismo, i temi classici mitologici sono affrontati con leggerezza e libertà narrativa, lo caratterizzano fantasia, buongusto ed eleganza.

Canova – Pittori italiani
Antonio Canova Antonio Canova, scultore di elevato livello, sporadicamente si dedica alla pittura. Spinto dal suo interesse per le opere d’arte antiche, con la sua produzione fa rivivere la bellezza senza imitazioni o banalizzazioni.

Hayez – Pittori italiani
Francesco Hayez, formatosi a Venezia, diventa il direttore dell’Accademia di Brera. La sua attività, lunga settant’anni può essere divisa in varie parti che rispecchiano l’evoluzione dell’arte ottocentesca. Hayez si dedica alle grandi scene storiche in cui si riconosce un chiaro sentimento romantico, nelle sue opere riesce ad infondere un sentimento di pathos civile e morale interpretabile alla luce dei cambiamenti dell’epoca risorgimentale.

Lega – Pittori italiani
Silvestro Lega è legato alla pittura romantica, sceglie però soggetti minori, episodi di vita quotidiana quasi popolaresca. Aderisce pienamente al movimento dei Macchiaioli, i temi en plein air e le scene di vita quotidiana sono i soggetti preferiti del pittore in cui si riscontra l’eco dalla pittura classica nelle figure monumentali, nei gesti calmi, nei colori chiari e nel disegno nitido. Le sue opere della seconda metà dell’Ottocento sono le più amabili, orientate alla ricerca dei sentimenti più intimi, successivo sfaldarsi della corrente dei Macchiaioli, nei suoi dipinti si riscontrerà una prevalenza di colori vivi e più marcati.

Fattori – Pittori italiani
Giovanni Fattori pittore dell'ottocento Giovanni Fattori è uno dei massimi artisti italiani dell’Ottocento, egli pose in parallelo le ricerche dei macchiaioli e quelle degli impressionisti. Le sue opere inizialmente furono contraddistinte dal chiaroscuro romantico che ben presto superò per dedicarsi ad una pittura più immediata. Le sue scene ritraggono scende di lavoro nei campi, in cui traspare il suo amore per la Maremma che si coniuga con la partecipazione umana alla sofferenza e alla fatica fisica dei contadini.

De Nittis – Pittori italiani
Giuseppe De Nittis, dopo una prima formazione a Napoli si trasferisce a Firenze ed aderisce al movimento dei Macchiaioli, le scene rurali si trasformano in paesaggi. In seguito ad un viaggio a Parigi inizia la sua vera carriera in cui la sua tecnica mediterranea si confronta con l’impressionismo. Il suo lavoro si divide in due filoni principali, uno più commerciale di scene in costume, l’altro più ricercato di paesaggi parigini e scene di vita borghese con un taglio più “fotografico”.

Pittori italiani del Novecento

Modigliani – Pittori italiani
Amedeo Modigliani si formò nelle accademie italiane (dapprima Firenze e poi Venezia), ma la sua breve carriera di pittore si svolse a Parigi. Modigliani incarna la figura dell’artista maledetto, in continua ricerca dell’irraggiungibile e di una forma di espressione che possa soddisfarlo. Modigliani rappresenta uno dei più grandi e poetici maestri del primo Novecento nel continente. La sua formazione italiana si rispecchia nell’assoluto rigore e purismo del disegno e sull’attenzione volta a risaltare la figura umana. Per un certo periodo Modigliani si allontana dalla pittura per dedicarsi alla scultura per poi riavvicinarsi alla prima producendo quasi trecento oli, la maggior parte raffiguranti ritratti. Delle sue opere sono inconfondibili l’allungamento delle figure (in particolar modo dei colli) e l’eleganza dei suoi personaggi.

Boccioni – Pittori italiani
Umberto Boccioni Umberto Boccioni fu il fondatore del futurismo e anche l’esponente più rappresentativo. Attratto dalle tematiche sociali dello sviluppo della classe operaia che va sviluppandosi nei sobborghi di Milano, Boccioni è autore delle basi del futurismo. Boccioni è alla ricerca di una visione simultanea delle cose, l’utilizzo di colori vivaci, le pennellate frenetiche, i soggetti delle sue opere hanno il manifesto intento simbolico di inneggiare alla creatività alimentata dal progresso e dalle nuove tecnologie. Lo scoppio del primo conflitto bellico frena la sua vitalità rendendo la sua pittura più meditata e meno fremente.

Carrà – Pittori italiani
Carlo Carrà fin dall’adolescenza viaggia tra Milano, Parigi e Londra. Nel 1910 aderisce al movimento futurista diventandone uno dei maggiori protagonisti. Le sue opere sono caratterizzate da un bilanciamento tra volume e illusione di movimento. L’incontro con De Chirico e De Pissis sancisce la fondazione della Metafisica, tramite la quale avviene il ritorno a forme meno indefinite e volumi semplificati. Negli anni Venti dà vita al movimento chiamato “Novecento” nel quale riversa le sue convinzioni basate su una semplicità e chiarezza d composizione che rimandi alla pittura tre – quattrocentesca.

De Chirico – Pittori italiani
Giorgio De Chirico è al di fuori degli schemi un po’ provinciali della pittura italiana, egli si rapporta direttamente con le tendenze di respiro europeo. Interessato al movimento del Cubismo nel periodo trascorso a Parigi prende forma la sua opera basata su immagine di forte suggestione inserite in scenari onirici anche inquietanti. Con Carrà e De Pissis è padre della Metafisica, i suoi temi più famosi sono rappresentati dai manichini, dalle piazze italiane prive di vitalità, dalle statue e oggetti di uso comune totalmente decontestualizzati.

Insoddisfatto del processo di sviluppo della pittura italiana degli anni venti, De Chirico ritorna a Parigi dove si avvicina alla corrente surrealista alla ricerca di temi e soggetti tratti dall’archeologia. Tale ricerca del passato, negli anni trenta, si trasforma in una vera e propria pittura “neobarocca” per poi ritornare ad esperienze precedenti, in particolar modo ripercorrendo glia anni della metafisica.

Morandi – Pittori italiani
Giorgio Morandi è una delle figure di spicco della pittura del XX secolo italiana, è un caso eccezionale di pittore fuori da qualsiasi schema che non si conforma ad alcuna corrente, è un pittore solitario che anche socialmente è lontano dal contatto con i suoi colleghi. A partite dal 1920, la sua opera si concentra su pochi e modesti oggetti (come le nature morte di bottiglie) analizzandone il ritmo dei colori, i contorni, le volumetrie, volte a conferire un senso di stasi e di silenzio con pennellate sempre più larghe e cariche che rendono i contorni evanescenti.

ARTICOLI CORRELATI

ALTRI PITTORI ITALIANI:

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio