Francis Vervloet

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Francis Vervloet.
Per maggiori informazioni clicca qui

quadro-vervoletCon il termine “Scuola di Posillipo” si intende quella corrente di pittorica che si sviluppò a Napoli tra il 1820 e 1850 che cambiò radicalmente la tradizione paesaggistica risalente ai tempi di Salvador Rosa, in cui il tutto era prevalentemente focalizzato su vedutismo turistico. Con Alito il paesaggio acquista una sua dimensione reale che trascende nell’immaginario grazie ai giochi di luce e ombra in chiave impressionista.

Vervloet fu massimo esponente delle scuola di Posillipo nonché elemento rilevante nelle prime fasi della sua formazione.  Nato in Belgio a Malines nel 1795, si conosce poco della sua infanzia nonché della sua formazione iniziale. La sua pittura romantica dalle dolci tonalità ripropongono una visione della natura nostalgica tipica della scuola di Posilipo.

Nei primi anni della sua nascita a cui il pittore prese parte, la scuola si basò su valori lirici concentrando il tutto intorno alla visione pittoresca del paesaggio. Qui la pittura naturalistica considerata un arte minore, grazie a questa disistima godeva di maggior libertà di espressione rispetto ad altri generi, libera dai vincoli accademici, mostrandosi aperta alle nuove tendenze europee.

Vervloet esprime tutta la sua arte nella realtà paesaggistica esprimendo al meglio la sua pittura attraverso le tonalità morbide e romantiche che fanno di questo pittore la massima espressione dell’arte paesaggistica dell’epoca. L’artista Belga riusciva nelle sue pennellate a racchiudere tutta la poesia dei panorami napoletani riportando su tela tutto lo splendore che attraversa i suoi occhi.

Fu apprezzato dalla critica e molto considerato anche per la sua partecipazione, attiva in diverse attività artistiche. Ebbe numerose onorificenze, e viaggiò per l’Italia alla ricerca di nuova linfa vitale per i suoi quadri e i suoi paesaggi che risentivano delle tonalità nostalgiche del puro sentimentalismo.

Il pittore visse gli ultimi anni della sua vita a contatto con l’arte e la pittura nella città di Venezia, dove si spense nel 1872.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio