Ernst Ludwig Kirchner

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Ernst Ludwig Kirchner.
Per maggiori informazioni clicca qui

kirchner-ludwig-ernst-telaPittore famoso dell’espressionismo tedesco, Kirchner Ernst Ludwig nasce ad Aschaffenburg nel 1880, e sin da età giovanile ha mostrato grande interesse per l’arte primitiva e africana, le stampe giapponesi, la scultura polinesiana, avvicinandosi agli autori contemporanei quali Gauguin e Vincent Van Gogh, apprendendo da loro l’immediatezza espressiva e l’uso simbolico dei colori.

Nelle prime fasi della sua formazioni s’ispiro ad E. Munch,e alle sue atmosfere surreali abbandonando lo stile neo-impressionista dei primi quadri. Studiò architettura a Dresda, dove ebbe modo di conoscere Erich HenkelKarl Schmidt-Rottluff e Fritz Bleyl, con il quale fondò il gruppo Die Brücke (“il ponte”, in tedesco), considerato uno dei primi nuclei di quello che poi prese il nome di Espressionismo tedesco.

Obbiettivo del gruppo era proporre un nuovo modo di concepire la pittura creando un vero e proprio “ponte” di collegamento tra vari elementi artistici in netta contrapposizione tra loro, creando un visione artistica diversa e fuori da ogni schema convenzionale dell’epoca.

Sono questi gli anni in cui la pittura di Kirchner si concentra maggiormente sulla paesaggistica e sulla ritrattistica caratterizzati da contorni marcati, colori accesi il più delle volte stesi in uno spazio non naturalistico, carichi di vitalità.

Dal 1911 la sua visione artistica cambia radicalmente ed è questo il momento più produttivo della sua carriera: vivendo tra Berlino e Monaco, subendo le influenze degli influssi artistici dell’epoca quali il cubismo e l’Art nouveau,  la sua pittura acquista toni quasi nervosi e sommari abbandonato i sinuosi tratti paesaggistici, avvicinandosi a quelli decisi e marcati della vita di strada, trasformando il suo stile che diventa  sempre più drammatico e violento.

Al termine della prima guerra mondiale con lo scioglimento del gruppo, si trasferì in Svizzera, dove iniziò a soffrire di depressione nonostante la notevole mole di successo raggiunta nel giro di poco tempo grazie alle sue esposizioni personali, che rievocano il suo profondo espressionismo che riempie la pittura di allusioni simboliche e astratte.

Con l’arrivo del nazismo in Germania, molte delle sue opere furono sequestrate e rimosse dai musei. Ciò aggravò profondamente le condizioni mentali del pittore famose, tanto che nel 1938 pose fine alla sua vita a Davos.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio