Crippa Roberto

Antiquariato Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Crippa Roberto.
Per maggiori informazioni clicca qui

crippa_roberto_quadro

Fra i dipinti moderni che annoveriamo nel panorama dell’arte pittorica moderna italiano, non possiamo non annoverare le opere di Roberto Crippa. Innamorato della pittura così come della scultura, questo artista ha fortemente contribuito nel dare una spinta innovativa all’arte moderna.
Roberto Crippa nacque a Monza il 7 maggio 1921. Si formò studiando i cubisti anche se da subito adottò uno stile figurativo. Si diplomò presso l’Accademia di Brera insieme ad altri grandi artisti.
Prese parte alla Biennale di Venezia per la prima volta nel 1949 e dove esporrà anche nelle edizioni del ’50, ’54 e ’56. Seguì un’esposizione alla Triennale di Milano e poi nel 1950 espose in una collettiva a Trieste.
 
L’amicizia che senz’altro ha maggiormente influito, nelle stesura delle opere moderne del Crippa è stata quella con Lucio Fontana. Il grande pittore moderno, espressione del ribaltamento e dell’innovazione degli schemi, lo coinvolse nel manifesto "Manifesto dello Spazialismo" (Proposta di un regolamento) che il Crippa firmò nel 1950.
 
Fra i quadri moderni di Roberto Crippa citiamo le opere d’esordio: un ciclo di quadri detti Spirali, di carattere geometrico e astratto, uno stile dunque spazialista, molto vicino al Fontana. Con il passare del tempo i quadri acquisirono un tratto più marcato, pesante ed intrecciato ma la svolta di stile avvenne a metà degli anni ’50, il Crippa passò alla realizzazione di opere moderne  polimateriche, tenendo la prima personale alla galleria del Naviglio di Milano. Da qui alla scultura il passo fu breve.
Il suo nome divenne famoso anche all’estero ed il Crippa volò a New York dove ebbe modo d’incontrare alcuni artisti del movimento surrealista.

Gli anni ’60 e la dipartita

Roberto Crippa conquistò una reputazione definitiva con la scultura, negli anni ’60. Iniziò a prender parte a mostre itineranti, in Giappone, USA ed Australia.
Il primo incidente aereo avvenne nel 1962, il Crippa dovette stare sulla sedia a rotelle per un anno, continuando a dipingere ed esporre con tenacia e passione. In questo periodo l’artista si dedicò soprattutto ai paesaggi, al polimaterico, all’astrattismo e alla sperimentazione artistica.
Una volta tornato in forze, Roberto espose alle Biennali di Venezia e di Mentone e nel 1967 gli fu dedicato un francobollo dallo Stato della Rhodesia. Forse ispirato da questo riconoscimento si dedicò alla realizzazione di diverse cartoline.
Il secondo incidente di volo, in cui il Crippa perse la vita, avvenne nel 1972, nuovamente la sua passione per le acrobazie aeree gli costò un incidente i cui esiti furono fatali.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio