Salvatore Fergola

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Salvatore Fergola.
Per maggiori informazioni clicca qui

salvatore-fergola-dipintoNato a Napoli, nel 1799, Salvatore Fergola fu un pittore italiano, vissuto abbastanza a lungo per poter abbracciare tutti i cambiamenti e la sostanza della corrente culturale ed artistica di quell’epoca.

Sono molto interessanti e degni di nota i dipinti ma anche le diverse opere che si possono ricordare a nome di questo artista, che era figlio d’arte e che come molti altri pittori del suo tempo, riuscì ad avere una buona formazione artistica anche grazie al padre, Luigi Fergola, un intagliatore.

Gli insegnamenti del padre lo portarono ben presto ad apprezzare la letteratura, l’architettura, e l’arte in generale: inizialmente, insieme al genitore, si interessò di Vedutismo, particolare e caratteristica corrente che si era sviluppata all’inizio del Settecento a Venezia.

Questo movimento artistico rappresentò per il napoletano Salvatore Fergola la possibilità di trasferire i princìpi di questa corrente anche nelle modalità artistiche napoletane: come è noto, infatti, il Vedutismo era caratterizzato da un grande interesse da parte dei pittori per le vedute – da qui il nome caratteristico – che potevano essere sia semplici paesaggi naturali, sa paesaggi cittadini e scene quotidiane di città.

Il pittore si interessò di Vedutismo partendo dai caratteristici esempi di un artista, Jakob Philipp Hackert, pittore tedesco vissuto nel Settecento che aveva avuto modo di lavorare parecchio sul suolo italiano.

In un secondo tempo, il giovane artista ebbe la possibilità di frequentare l’Ufficio topografico di Napoli, dove riuscì a farsi notare per le sue modalità di pittore paesaggistico e di vedute, ed a farsi apprezzare dalla corte dei Borboni, che, rimanendo affascinati da alcuni dei suoi dipinti, gli commissionarono diverse opere.

I dipinti dal titolo Napoli da Capodimonte, Napoli dalla Marinella, Napoli dal Ponte della Maddalena ne furono un esempio.

Diventato pittore di corte nel 1830, si spense a Napoli nel 1877.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio