Kienerk Giorgio

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Kienerk Giorgio.
Per maggiori informazioni clicca qui

Giorgio-Kienerk-telaNato il 5 maggio del 1869 a Firenze, che  all’epoca era la capitale dell’Italia, Giorgio Kienerk è stato un famoso pittore, paesaggista ed illustratore italiano, impegnato anche nel campo della scultura.

Fu il padre, Marco, impiegato di origine svizzera, ad accorgersi per primo del talento precoce del figlio Giorgio, e ad indirizzarlo verso studi che potessero valorizzare la sua vocazione artistica.

Affidato quindi, a partire dal 1882, all’amico di famiglia Adriano Cecioni, noto scultore, pittore e scrittore toscano, il giovane Kienerk apprese i primi rudimenti dell’arte, vivendo un biennio importante per la sua formazione artistica, un periodo che però fu di breve durata, in quanto Cecioni si spense improvvisamente soltanto due anni dopo, nel 1884.

Proseguì quindi gli studi presso Telemaco Signorini, importante pittore macchiaiolo, col quale strinse anche un bel rapporto di amicizia, e che, una volta raggiunto il successo, fu tra i maggiori estimatori dei suoi dipinti.

Negli ultimi anni del 19° secolo strinse forti legami con alcuni colleghi pittori, tra i quali Mario Puccini, Oscar Ghiglia, Plinio Nomellini, Ludovico Tommasi, Ulvi Liegi, Llewelyn Lloyd, dando vita ad un gruppo artistico del tutto autonomo ed innovativo, che passerà alla storia come gruppo dei Postmacchiaioli.

Fra i dipinti più famosi di Giorgio Kienerk, si ricordano un Autoritratto eseguito in gioventù, oltre ai quadri Fra gli asparagi, In riva all’Arno, San Martino d’Albaro, Sera, campagna toscana, dove si evince un suo forte interesse nei confronti della natura e dei paesaggi. Tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 inizia invece una collaborazione con alcune riviste fiorentine come Fiammetta e Il cavalier cortese, che lo vide coinvolto nella realizzazione di alcune illustrazioni su svariati temi.

A partire dal 1905 ottenne una cattedra come insegnante e direttore della Civica Scuola di Pittura di Pavia, ruoli che ricoprirà per trent’anni. Si spense a Fauglia, il 15 febbraio del 1948.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio