Gaetano Fasanotti

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Gaetano Fasanotti.
Per maggiori informazioni clicca qui

fasanotti_gaetano-operaNato a Milano nel 1831, Gaetano Fasanotti fu un importante artista italiano, soprattutto dal punto di vista della pittura.

L’aver partecipato, alla giovanissima età di 17 anni, alla Prima Guerra di Indipendenza (dove si arruolò come volontario), lo portò verso l’osservazione della realtà soprattutto da un punto di vista storico: infatti, il genere storico appassionò parecchio il giovane artista, e proprio nei suoi primi dipinti appare innegabile questa sua passione.

Si ricorda, a questo proposito, l’opera dal titolo La discesa di Berengario in Italia, seguita da un crescente e fervido interesse per la pittura paesaggistica e di vedute che ebbe modo di analizzare, di studiare ed in qualche modo anche di riprodurre nelle sue prime opere grazie al maestro Renica.

Il Fasanotti non fu, però, solo un acclamato pittore: infatti, a partire dal 1860 gli fu affidato un ruolo come insegnante presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano, dove formò i suoi allievi non solo verso la pittura di paesaggio che lo aveva colpito sin dall’inizio della sua formazione artistica e culturale, ma anche verso l’uso di una tecnica a lui molto amata, la tecnica della pittura en plein air.

Il pittore ebbe anche modo di partecipare, con molti dei suoi dipinti, a diverse Esposizioni; si ricorda, a questo proposito, la partecipazione annuale alle mostre dell’Accademia di Brera, e l’Esposizione Universale a Parigi, a cui prese parte nel 1867 ed anche negli anni successivi.

Tra i suoi dipinti più famosi e degni di nota, si ricordano anche Dintorni di Milano, Canale d’Ischia, e Paesaggio lacustre, in cui si nota l’interesse dell’artista verso la natura e lo studio della natura stessa, con l’uso particolare della luce e dei colori.

Se da un lato l’artista poté misurarsi con pittori ed artisti provenienti da ambienti sociali molto elevati, dall’altro lato sembra proprio che egli non fu particolarmente in grado di farne buon uso: infatti, proprio l’opposizione all’accademismo, gli provocò non pochi problemi, e fu forse causa della fine della sua vita come artista.

Infatti, dopo aver ricevuto numerose critiche ed essere stato oggetto di diverse polemiche, il Fasanotti morì a Milano il 7 febbraio del 1882.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio