Carriera Rosalba

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Carriera Rosalba.
Per maggiori informazioni clicca qui

carriera-rosalba-dipintoRosalba Carriera nacque a Venezia nel 1675. Come tutte le donne di quel tempo, cominciò a studiare l’arte del ricamo e della musica, ma non fu ostacolata nel perseguire la sua più grande passione, quella della pittura. Il padre, anzi, la indirizzò sotto la guida dei migliori artisti del tempo, tra cui il Diamantini.

Rosalba si fece presto strada sul mercato artistico con la realizzazione di dipinti in miniatura, destinati inizialmente a prodotti di tabaccheria, ma che poi divennero apprezzati e famosi sempre di più grazie alla delicatezza e all’eleganza delle donnine rappresentate. La sua fama cominciò a diffondersi così tanto che i più alti esponenti delle corti europee cominciarono a commissionarle ritratti e miniature a non finire.

Luigi XV, re di Francia, fu uno dei primi a posare per i suoi dipinti. Tra i più importanti ritratti si ricordano quello di Caterina Sagredo Barbarigo e di Barberina Campani della corte di Dresda, o quello del Conte Niels BIelke di Stoccolma.

Rosalba Carriera viaggiò molto. Soggiornò un anno a Parigi, ospite del collezionista Crozat e, grazie all’interessamento di un suo amico inglese, entrò all’Accademia  nazionale di San Luca a Roma, con l’opera Fanciulla con colomba.

Molti quadri le furono commissionati dalla corte di Dresda, dal duca di Mecklemburgo, da Federico IV di Danimarca, dal principe Augusto di Sassonia, dai duchi di Modena.

I dipinti che attraggono maggiormente l’attenzione sono i suoi autoritratti, alcuni conservati al museo di Ca’ Rezzonico di Venezia ed altri che fanno parte di altre collezioni.

Una delle sue opere più importanti è la serie delle Allegorie degli Elementi (Aria, Acqua, Terra, Fuoco), concepita tra il 1744 e il 1746 per Augusto III e che rivela una forte maturità nella tecnica utilizzata. La peculiarità dell’arte della Carriera sta, infatti, nella sua semplicità espositiva, nelle pose eleganti e soavi delle figure dei suoi dipinti, e nei drappeggi degli abiti pieni di merletti e particolari.

Morì a Venezia nel 1757.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio