Amus Eugenio

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Amus Eugenio.
Per maggiori informazioni clicca qui

amus-eugenio-quadroAmus Eugenio fu un talentuoso pittore italiano, di cui ricordiamo i suggestivi dipinti paesaggi, gli vedute marittime, i flutti in tempesta ma anche scorci di borghi di pescatori e paesaggi rurali.

Amus naque a Brescia nel 1834, durante gli anni dello studio gli furono mentori Rottini prima e Joli poi. In seguito alla vincita di un concorso Amus, entrò all’Accademia di Brera e poi alla scuola dell’Ayez dove si dedicò allo studio dal vero ispirandosi alle opere di Canella, di Migliara ed alla scuola paesaggista olandese. Terminati gli studi Amus prese parte alla lotta per l’Indipendenza italiana.

Amus Eugenio iniziò ad esporre i suoi dipinti nel 1861 a Firenze con un quadro raffigurante la marcia dei garibaldini verso lo Stelvio, una delle tante battaglie risorgimentali delle quali fu testimone come la vittoriosa battaglia di Magenta, un accampamento di garibaldini piemontesi alle pendici delle Alpi, la vittoria dei bersaglieri piemontesi contro gli austriaci nella battaglia di San Martino e la battaglia tra i piemontesi e gli austriaci presso il Santuario della Madonna della Scoperta. Nel 1869 espose anche a Parigi mentre l’anno successivo fu di nuovo sul fronte in Prussia.

Successivamente decise di dedicarsi ai viaggi, visitando Europa e America. Scelse infine la Francia come residenza, soggiornando ora a Bordeaux, ora in Bretagna, ora in Normandia. Rimase comunque molto legato all’Italia, in particolare intrattenne rapporti di amicizia con alcuni artisti bresciani.

I suoi soggetti preferiti, da lui e dai suoi committenti, furono proprio i paesaggi nordici, bretoni e le vedute marine, molto ricorrenti nei suoi dipinti ispiratigli senz’altro dalla sua amata patria adottiva francese.

Nel 1878 entrò a far parte dei Soci dell’Ateneo, dopo aver raggiunto la sua casa a Brescia a seguito di una fuga dalle truppe nemiche austriache che lo avevano catturato.

Amus Eugenio morì in un ospedale di Bordeaux nel 1899.

Fra i dipinti più famosi di Amus Eugenio ricordiamo: Paesaggio con vette rocciose, Paesaggio con figure, Marina, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo e Ritratto di Francesco Rovetta.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio