Albin Egger-Lienz

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Albin Egger-Lienz .
Per maggiori informazioni clicca qui

egger_lienz_albin-operaAlbin Egger-Lienz fu un pittore austriaco, nacque a Delsach nel 1868, Maria Trojer e Georg Egger. Dal padre ereditò l’amore per la pittura ed in un secondo momento anche il cognome, poiché alla nascita fu battezzato con il cognome materno.

Durante gli anni della formazione Egger studiò presso pittura presso il padre ed in seguito all’Accademia di Belle Arti a Monaco di Baviera, con i maestri Kerl Raupp, Gabriel von Hackl e William di Lindenschmit Jr.

Per sei anni, dal 1893 al 1899, lavorò a Monaco, dove i suoi dipinti riscossero un notevole successo e dove fece parte della locale Associazione artistica. Si sposò nel 1899 con Laura Möllwald, con la quale ebbe tre figli, Lörli, Fred e Ila. La coppia decise di andare a vivere a Vienna ed Egger tentò, senza successo, di diventare insegnante all’Accademia di Belle Arti di Vienna.

Ritornò dunque a dedicarsi ai suoi dipinti: espose i suoi quadri in diverse mostre, soggiornando varie volte nel Tirolo. Ritentò con la domanda per una cattedra all’Accademia di Vienna, 1910, domanda a cui però si oppose l’erede al trono Francesco Ferdinando, per via dei trascorsi di Egger nella fila dei rivoltosi per la Secessione viennese.

L’anno seguente l’artista decise di ritirarsi ad Innsbruck e qui gli giunse la notizia della cattedra come insegnante all’Università di Weimar, presso cui lavorerà dal 1912 al 1913.

I suoi dipinti iniziarono a mostrare l’influenza dello studio delle opere antiche e delle correnti classiche della pittura olandese ma anche l’opposizione di Egger alla pittura monumentale di Hodler.

Successivamente il pittore decise di andare a vivere a Bolzano, nel 1913. Due anni dopo fu chiamato al fronte ma ne fu altrettanto velocemente esonerato. Nel 1919 rinunciò alla cattedra a Vienna, finita la guerra finalmente i dipinti di Egger iniziarono ad acquistare una notevole fama in Italia. In questi anni Egger espose a Roma, a Vienna ed a Venezia.

Morì di polmonite a Bolzano nel 1926.

Fra le opere più famose di Albin Egger-Lienz ricordiamo: La vita, La terra, Generazioni e Falciatori in montagna.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio