Luigi Conconi

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Luigi Conconi.
Per maggiori informazioni clicca qui

luigi-conconi-dipintoNato a Milano nel 1852 e nipote del pittore Mauro Conconi, di stampo romantico, Luigi Conconi fu un pittore ed architetto italiano, considerato tra i più interessanti artisti appartenuti alla Scapigliatura milanese, un movimento artistico e letterario che aveva come obiettivo la ribellione, in uno stile di vita del tutto anticonformista e disordinato, che aveva preso piega proprio negli anni sessanta dell’Ottocento a Milano (sebbene, poi, si sia esteso anche in altre zone dell’Italia).

Conconi fu un artista interessante anche grazie alla sua attiva partecipazione al movimento della Scapigliatura: si nota in molte sue opere un carattere schivo, introverso ed a tratti riservato, che fu in qualche modo peculiarità della sua personalità e del suo stile di vita, come era, tra l’altro, tipico degli esponenti di questo movimento artistico.

La sua formazione artistica avvenne a Brera, dove Luigi Conconi ebbe modo di studiare architettura e di eseguire primissime opere in acquaforte: tra l’altro, la sua capacità artistica fu ben nota sin dall’inizio della sua produzione, tant’è che le sue opere furono molto apprezzate e gradite nel Saloon di Parigi, al quale partecipò nel 1877.

Il suo stile era molto particolare e soprattutto riconoscibile dai tratti surrealisti delle sue opere, forse un po’ provocatori ma di grande eleganza: soggetti di molte sue opere erano, ad esempio, gatti mummificati e pipistrelli imbalsamati.

Dopo la partecipazione al Saloon, il pittore ed architetto creò alcuni dipinti famosi insieme a Ranzoni e Cremona, presentando negli anni successivi una propria mostra, in cui attirò l’attenzione col dipinto Le streghe; l’originalità, tuttavia, è evidente solo nelle opere più mature, quando l’artista iniziò a distaccarsi dal Cremona, per esprimere il suo estro nei dipinti paesaggistici.

L’opera architettonica che gli fruttò maggiore successo fu invece dedicata a Vittorio Emanuele II, un progetto di grande spessore che presentò a Roma.

L’artista morì a Milano nel 1917.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio