Cassettone a ribalta, Modena o Bologna, metà del XVIII secolo

ribalta-modena
 
 

Cassettone a ribalta lastronato in radica di olmo, radica di noce e bois de rose, Modena o Bologna, metà del XVIII secolo.

Fronte leggermente mosso ad un cassetto decorato, come la calatoia, i fianchi e il piano, da un pannello mistilineo in radica di olmo centrato da un ovale in radica di noce entro profili in bois de rose e filetti in bosso. Sopra il cassetto centrale due piccoli cassetti in linea decorati con lastronatura a spina di pesce. La calatoia cela due cassetti e due vani per parte e nel vano centrale un pannello scorrevole cela due cassetti segreti. Grembiale sagomato, fianchi diritti e gambe arcuate. Dimensioni: cm 98x103x58

L’impiego dei legni è giocato sui toni chiaroscuri della radica di olmo e della radica di noce (il cosiddetto pomellato) che, unito alle cornici filettate e i pannelli a disegno geometrico danno movimento ad una struttura molto lineare e semplice. L’utilizzo di queste radiche è riferibile sia all’area modenese che a quella bolognese. Per l’attribuzione facciamo riferimento, infatti, ad alcuni mobili simili, attribuiti o all’una o all’altra area: G. Manni, Mobili antichi in Emilia Romagna, Modena, 1993; p.135; pp.148-152; p.223 fig.477; p.245 fig.525

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio