Vasi Ming

I celebri vasi Ming sono a tutt’oggi la testimonianza di una grande epoca vissuta dalla Cina, quella della dinastia Ming.

antico vaso cinese mingLa dinastia Ming ascese al potere soppiantando la dinastia Yuan con il favore delle ribellioni popolari che non gradivano la dominazione mongola, nel 1368, e vi rimase fino al 1644. A seguito di varie rivolte e lotte interne, la dinastia Qing riuscì a detronizzare i Ming nel 1645. I Ming furono gli ultimi membri della famiglia Han a governare la Cina.

La dinastia Ming portò un periodo di rinnovamento culturale nel Paese, soprattutto nella produzione artistica e nella manifattura della porcellana. La ceramica cinese divenne, in questo periodo, fra le più rinomate; la più pregiata era la qualità Wucai, ovvero “cinque smalti” anche se difatti se ne adoperavano solo tre, rosso, verde e giallo combinati con il blu cobalto ed il bianco del materiale, il numero cinque dunque sarebbe stato adottato esclusivamente a carattere simbolico.

I vasi Ming: le celebri porcellane blu e bianche

Durante la dominazione Ming, la porcellana raggiunse l’apice della raffinatezza e ne fu carattere distintivo la dicromia bianco-blu dato dall’allumato di cobalto. La porcellana Ming veniva realizzata con una vetrinatura finale che proteggeva la pittura. Le decorazioni predominanti riguardavano soprattutto i motivi floreali e rappresentazioni di animali ed erano tutte a carattere simbolico: l’Anatra simboleggiava la fedeltà coniugale, il cervo l’immortalità, il pavone simboleggiava la regalità ed il dragone era il simbolo

La lavorazione della ceramica cinese, sotto la dinastia Ming, ebbe inizio nella provincia del Zhejiang, nella Cina meridionale, quando vi venne importato il materiale per la fabbricazione ovvero un impasto di caolino, feldspato e quarzo che veniva cotto in speciali forni ad altissima temperatura. Quindi questa lavorazione si diffuse nella Cina settentrionale dove ebbe un grande successo. Questo mestiere che divenne poi un’arte diede vita ai vasi Ming.

Le due lavorazioni più note erano: la tecnica Doucai e la tecnica Wucai sopra citata. La tecnica Doucai consisteva nel miscelare il rosso, il giallo, il verde, il marrone ed il nero delineando poi le figure con il blu, mentre la tecnica Wucai, sopra descritta, era la più pregiata e comprendeva l’uso di tre colori più il blu che veniva adoperato per riempire gli spazi vuoti, carattere distintivo fra le due produzioni. Era tale la delicatezza e la raffinatezza della porcellana Ming, che venne impiegata anche per realizzare strumenti musicali.

Un antico vaso Ming originale può valere anche 30 milioni di dollari.

Vasi Qing

La dinastia Qing raggiunse il potere nel 1664, detronizzando la dinastia Ming, e vi rimase fino al 1912. Di origine Manciù, i Qing furono l’ultima dinastia al potere della Cina, ma come i Ming, lasciarono un profondo segno nell’ambito culturale. La produzione della porcellana cinese, in particolare, raggiunse l’apice dello splendore con oltre centomila artigiani. Le ceramiche Qing erano  l’orgoglio della Cina, in special modo i vasi Qing. Fra i più grandi lavori che sono giunti fino a noi ricordiamo l’esercito di terracotta di Xi’an.

Alcuni antichi vasi Qing sono stati venduti all’asta per le cifre di 7 milioni e 445mila euro e 53 milioni di sterline.

Ulteriori approfondimenti sull’Antiquariato Orientale

Antiquariato Cinese

Antiquariato Cinese – Panoramica
Vasi OrientaliVasi Cinesi AntichiVasi Ming
Ceramica Cinese
Oggetti cinesi in giada
Maschere cinesi
Paraventi cinesi
Teiere cinesi

Antiquariato Giapponese

Antiquariato Giapponese – Panoramica
Ceramica Giapponese
Teiere Giapponesi
Maschere Giapponesi
Paravento Giapponese

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio