Orologi antichi da tavolo

Antichità Giglio è l’alto antiquariato italiano. Ci occupiamo di vendita, acquisto e valutazione di Orologi Antichi, inclusi gli Orologi antichi da Tavolo.

Per ricevere una valutazione della tuo Orologio Antico contattaci senza impegno.

albo perito

orologio-ariostoC’è stato un momento nella storia dell’uomo in cui questi ha deciso che doveva esserci un modo per calcolare il tempo. La scansione delle ore e dei momenti della giornata, con l’invenzione dell’orologio, ha costituito una grande svolta per l’umanità. Gli orologi antichi da tavolo sono stati e sono dei pezzi molto pregiati, fra le varie evoluzioni dell’orologio.

Si è partiti dalla meridiana, che aveva però lo svantaggio di non funzionare la notte, per passare alla clessidra notoriamente usata dagli egizi nel XV secolo a.C. quindi, in Grecia, si passò agli orologi ad acqua con pesi in caduta per poter muovere ruote dentate e pignoni. Questi orologi idromeccanici furono sviluppai anche in Oriente ma la vera rivoluzione fu lo scappamento, che segnò la nascita del vero orologio meccanico. Così si arriva alle prime pendole e successivamente agli orologi da tavolo.

Gli orologi antichi da tavolo dal ’400 al ’500

Secondo alcune teorie i primi effettivi orologi meccanici furono costruiti in epoca medievale nei monasteri, luoghi in cui si avevano i mezzi ed i modi per studiare la misurazione del tempo. Si è tuttavia incerti sulla nazione che potrebbe rivendicare la paternità degli orologi, in quanto si è sempre affermato che i primi comparvero in Italia ed in Germania, mentre di recente è stato accertato che fu l’Inghilterra, la prima nazione, a specializzare degli artigiani nella costruzione degli orologi. Rimane il fatto che le migliori produzioni di orologi antichi, da tavolo e non, si possono ancora oggi trovare in Svizzera ed in Germania in particolare in Sassonia ed a Norimberga. Di antichi orologi da tavolo si trova citazione in una ricevuta di pagamento, a nome di René I il Buono, nel 1476, per la costruzione di un prezioso orologio del fiammingo W. Gilliszoon. Contemporanei in Svizzera furono gli artigiani della famiglia Liechti.

Successivamente si trova di nuovo traccia di piccoli orologi in Italia, in particolare nel 1506 ad opera dell’artigiano Guidi. Sempre nel cinquecento si trova menzione di orologi d’antiquariato, da tavolo, costruiti a Norimberga da Peter Henlein e di un modello costruito da G. Capobianco da Schio per il vescovo di Sion che pare addirittura s’illuminasse, per mezzo di un acciarino ed una candela, e suonasse.

Orologi antichi da tavolo: materiali e costruttori

L’orologio antico da tavolo, molto più comodo di una pendola ed un prezioso elemento d’arredo, è stato realizzato con i più svariati materiali, preziosi come oro ed argento, ma anche con materiali più comuni come il bronzo e successivamente l’ottone, laccati e decorati con fregi ed intarsi. Gli orologi da tavolo si trovavano in due versioni: con quadrante verticale ed orizzontale, rettangolari o cilindrici. In epoca cinquecentesca andavano particolarmente di moda gli orologi incisi, fabbricati in bronzo o ottone, con coperchi traforati atti a proteggere il quadrante, decorati con forme fantasiose, con statuette e figure in rilievo.

Fra i maggiori costruttori di orologi da tavolo ricordiamo: il tedesco Johannes Beitelrock della prima metà del XVIII secolo, i francesi Jean-André Lepaute e Abraham-Louis Breguet e l’italiano Bartolomeo Antonio Bertolla. Peter Henlein, già citato sopra, fu l’inventore dei cosiddetti “orologi a uovo di Norimberga” che furono introdotti dopo i “tamburini” ovvero gli orologi da tavolo a forma di tamburo.

Il valore degli antichi orologi da tavolo

La pregiatezza di un antico orologio da tavolo si stabilisce in base all’età dell’oggetto ed al materiale di cui è costituito. Molto del valore dipende anche dalla firma, poiché era in uso fra gli antichi orologiai apporre il proprio nome o marchio di fabbrica nel quadrante dell’orologio. L’orologio dev’esser corrispondente allo stile dell’epoca, realizzato con pezzi originali, specialmente il meccanismo. La stima dei materiali preziosi, infine, varia a seconda della valutazione attuale.

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio