L’oggetto antiquario

negozio antiquariatoUn oggetto antiquario è un antico quanto interessante pezzo da collezione: quando si parla di oggetti di antiquariato ci si riferisce infatti a tutti quegli oggetti che rivestono una particolare importanza nel settore artistico, storico e culturale di un’epoca, un periodo storico che rappresentano e del quale diventano, dopo molti anni, oggetti assolutamente distintivi.

Parlare di oggetto antiquario significa parlare di libri, opere d’arte, quadri e sculture, suppellettili, che richiamano coerentemente ed in maniera definita e precisa ad un preciso periodo storico: è per questo che la parola antiquariato intende riferirsi, in maniera estesa, a tutto ciò che può essere definito come un pezzo da collezione.
Libri, mobili, opere d’arte, ma anche ventagli, tappeti, gioielli, orologi, vecchie bambole o giocattoli di un tempo, bastoni da passeggio, tabacchiere, e perfino armi, sono tutti oggetti di antiquariato che possono interessare il collezionista.

Origini dell’antiquariato

Ma chi è il collezionista e da dove nasce il suo interesse verso questi oggetti? E soprattutto, come si definisce un mobile o un libro come un pezzo di antiquariato?
Per dare delle risposte precise, occorre fare una premessa: a partire dagli inizi del Seicento, fu il cardinale Scipione Borghese a dare una certa rilevanza ad oggetti antichi, come le famose collezioni dei frammenti di Sir Johns Sons, splendidi frammenti architettonici riferenti all’arte gotica che ancora oggi sono presenti nell’omonima collezione. Si capisce bene, da questa premessa, che il collezionismo ma soprattutto l’interesse verso l’arte antica e verso l’antiquariato ha origine in tempi molto lontani e si è perpetuata, perfezionandosi sempre di più, anche nei periodi più recenti.

Ne sono esempio le aste, le mostre di antiquariato o addirittura i negozi, sparsi per le città, dedicati agli oggetti di antiquariato, dai più classici ai più stravaganti, di diverse epoche storiche e di diversi stili, senza alcuna discriminazione.

Evoluzione dell’antiquariato

Dalle collezioni di Villa Borghese o dai tempi in cui fu fondato, nel Novecento, il Museo della casa Fiorentina di Palazzo Davanzati, a Firenze, da parte dell’antiquario Elsa Volpi, molte cose sono cambiate: l’antiquariato, col passare dei secoli, si è infatti spogliato di quell’interesse preminentemente storico dell’oggetto di antiquariato, accettandone in qualche modo anche l’interesse estetico ed artistico.

Questo cambiamento, già configuratosi nello storicismo illuministico, ha dato vita ad un atteggiamento diffuso, per il quale gli oggetti da collezionismo non rimangono più unico interesse di collezionisti d’elite, ma anche di un pubblico più vasto, che si interessa dell’oggetto da un punto di vista artistico, estetico, e con valutazione del prodotto d’artigianato.

Non è tanto (o non solo) la vetustà di un oggetto a definirne il valore, ma anche altri fattori, che includono senza alcun dubbio la qualità esecutiva e stilistica dell’artista.

Ulteriori informazioni e approfondimenti sull’antiquariato

L’oggetto antiquario – Storia ed evoluzione dell’antiquariato
L’importanza degli stili nella valutazione dell’antiquariato
Lo stile impero e lo stile regency
Antiquariato e Arredamento: dal Gotico al Barocco
Antiquariato e mobili stile Rococò
Antiquariato e mobili stile Neoclassico
Sedie antiche

VUOI UNA VALUTAZIONE?
CONTATTACI SENZA IMPEGNO!
Acquistiamo antichità
Dipinti e Mobili Antichi
Dipinti dell’800 e del ’900
Argenteria, Bronzi, Lampadari
Arte moderna e Design
Compila e inviaci il modulo online nella colonna sinistra di questa pagina.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio