Antiquariato cinese

Antichità Giglio si occupa di acquisto, valutazione e vendita di oggetti pregiati e di valore di antiquariato cinese.

Per ricevere una valutazione del tuo pezzo d’antiquariato cinese contattaci senza impegno.

albo perito

Con antiquariato cinese, s’intendono tutti gli oggetti d’arredamento della Cina antica, dai mobili ai suppellettili, dalla lavorazione della lacca a quella della ceramica e della giada. Parlando di antichi oggetti cinesi, salta subito all’occhio la grande varietà di materiali che s’incontrano, ma anche le tecniche che si vanno sviluppando nel corso del tempo e la dedizione degli artigiani che divengono quasi artisti soprattutto in alcune epoche.

antica-porcellana-cinese

Antiquariato cinese: il mobile e gli arredi

Dai reperti archeologici rinvenuti nelle sepolture, si sono potute detrarre un gran numero d’informazioni circa la storia dell’arredamento cinese. In epoche quali dinastie Shang ed Han, le case prevedevano la presenza di stuoie e tappeti, a guisa di letti e sedie, il tutto in uno stile sobrio e funzionale. Durante la dinastia Han, in particolare, nacquero i paraventi cinesi antichi arredamenti cinesi molto pregiati; il paravento in principio era costituito da pannelli di tessuto o carta fermati da una cornice di legno, man mano che si evolse l’artigianato si arricchirono d’intarsi in madreperla, lache, intagli e perfino giada.

In relazione agli antichi tappeti cinesi, è noto che si trattasse dei manufatti tessili policromi, ricchi di simboli filosofici e religiosi, realizzati con la tecnica Kesi (meglio nota come tecnica dell’arazzo).

I primi arricchimenti dell’arrendo giungeranno con la dinastia T’ang (618-907 d. C.), iniziano a comparire oggetti laccati, lavori d’intaglio e d’intarsio. Originariamente la mobilia rispecchiava perfettamente lo stile di vita della popolazione cinese: tutto si svolgeva inginocchiati e la vita ruotava attorno al kang, i mobili dunque erano molto bassi. L’avvento di mobili più alti, sedie e tavoli si ebbe attorno al VI secolo. Nacquero con la dinastia Song le linee curve ed uno stile asimmetrico, che scomparirà con la dinastia Ming. Mentre quest’ultima dinastia presenterà uno stile armonioso, attento ai dettagli ed alle decorazioni, nella dinastia Qing le decorazioni diventeranno molto pesanti e tuttavia uniche nel loro genere.

Antiquariato cinese: gli oggetti in lacca e giada

La lacca, come la giada, fu un materiale considerato di gran pregio in Cina. Il periodo di maggior fortuna per questo materiale, coincide con la dinastia Song, con nuove tecniche di lavorazione, monocromatiche e “a fessura”, con incisioni in metalli preziosi. Anche durante la dinastia Ming e Qing si raggiunsero alti livelli di qualità, la lacca nera o rossa rivestiva gran parte dell’arredamento.

La giada è uno dei materiali più preziosi, con cui si siano realizzati oggetti d’antiquariato in Cina. Possedere oggetti ed arredi in giada, era considerato di buon auspicio, ricorda all’uomo le virtù, lo preservava in buona salute ma soprattutto ne indicava lo status agiato. Inizialmente si diffuse la moda dei gioielli ma con il tempo si finì con il creare oggetti di tutti i tipi: dalle teiere, alle scatole, ai brucia incensi, ai paraventi.

Antiquariato cinese: la ceramica

La ceramica è uno dei pezzi più pregiati delle collezioni d’antichità cinesi. Nel corso delle epoche e delle dinastie, ha subito numerose trasformazioni e salti di qualità: si è partiti dalla terracotta neolitica, passando per la ceramica nera per arrivare a quella bianca per poi diventare porcellana. Le tecniche di lavorazione sono davvero numerose, per lo più si basano sull’applicazione dei colori e dell’invetriatura (ricordiamo la tecnica Sun Cai, dei “Tre colori”, la Doucai, “colori che stanno insieme” e Wucai, “cinque colori”). L’evoluzione di grande impatto si ebbe con la dinastia Song e l’introduzione dell’invetriatura, anche se le ceramiche cinesi più famose, bianche e blu, rimangono quelle delle dinastie Ming e Qing. Fra i pezzi più pregiati delle collezioni ricordiamo le teiere Yixing ed i vasi Ming.

Ulteriori approfondimenti sull’Antiquariato Orientale

Antiquariato Cinese

Antiquariato Cinese – Panoramica
Vasi OrientaliVasi Cinesi AntichiVasi Ming
Ceramica Cinese
Oggetti cinesi in giada
Maschere cinesi
Paraventi cinesi
Teiere cinesi

Antiquariato Giapponese

Antiquariato Giapponese – Panoramica
Ceramica Giapponese
Teiere Giapponesi
Maschere Giapponesi
Paravento Giapponese

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio